Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Il "Km 0" riapre, ma solo fino alle 18: il gip concede la facoltà d'uso

Dopo il sequestro, il gip ha accolto l'istanza dei legali del locale. La battaglia continua per riaprire anche di sera

I finanzieri nel giorno del sequestro.

GALATONE – Il “Km 0” (o meglio, “Kilometro Zero Gasoline”, dicitura completa) riapre i battenti. Cinque giorni dopo il sequestro preventivo della guardia di finanza della compagnia di Gallipoli, il gip Simona Panzera ha accolto l’istanza avanzata dagli avvocati Paolo Gaballo e Antonio Falangone per conto del titolare, 33enne di Nardò, concedendogli la facoltà d’uso. Il locale sul litorale jonico, in località La Reggia (Galatone) potrà riaprire al pubblico, con orari previsti, però, solo dalle 6 alle 18 e non oltre. Questo quanto stabilito.

L’indagine resta in piedi, ma intanto il locale potrà riabbracciare i suoi fedeli clienti che avevano anche dato vita a una massiccia mobilitazione sui social, chiedendo a gran voce la riapertura.

Sorto da tempo nei pressi della Montagna Spaccata, uno dei simboli naturali del Salento, il sequestro del locale è avvenuto la sera del 7 agosto per via di una serie di carenze nelle autorizzazioni, riscontrate dalle “fiamme gialle”, piombate durante un happy hour in corso.

Tanti giovani, e non solo, sono rimasti delusi per aver perso un loro punto di riferimento, per la bellezza del paesaggio e rilevando in molti anche la qualità dei servizi offerti, e così si sono riuniti sul web per una vibrante protesta.

Il titolare del locale non si è dato per vinto, come affermano i suoi legali, i quali hanno presentato un’istanza alla Procura della Repubblica di Lecce, per il dissequestro o, in alternativa, la facoltà d’uso del locale, motivando la richiesta con il fatto che il “Km 0” è comunque dotato delle autorizzazioni necessarie per lo svolgimento dell’attività commerciale e per l’occupazione di suolo pubblico.   

Qualche ora addietro, il gip ha accolto la seconda richiesta. La battaglia legale, però, non finisce qui, però: nei prossimi giorni i legali valuteranno se proporre una richiesta di riesame al fine di consentire l’apertura del locale anche nelle ore serali.

In merito all’indagine, la finanza, che ha agito d’iniziativa, ritiene che il locale manchi, in particolare, dell’autorizzazione comunale, rilasciata previa verifica dei luoghi da parte della Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli.

Il documento è necessario per garantire che esistano le misure di sicurezza a tutela dell’incolumità pubblica (uscite di sicurezza a norma, adeguato impianto antincendio, impianto elettrico conforme alle norme vigenti nonché barriere per limitare l’impatto acustico). Il titolare è indagato per il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo, trattenimento e ritrovo senza aver rispettato le prescrizioni dell’autorità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Km 0" riapre, ma solo fino alle 18: il gip concede la facoltà d'uso

LeccePrima è in caricamento