Cronaca

L'assessore Ciccarese: "Servizi ancora inadeguati"

Il responsabile provinciale dei Trasporti insiste per una maggiore collaborazione con i dirigenti ma denuncia l'incapacità di rispondere efficacemente alla domanda di mobilità esistente sul territorio

Il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, e l'assessore ai Trasporti, Bruno Ciccarese.

LECCE - Per Bruno Ciccarese, assessore provinciale ai trasporti, la situazione è identica a quella dello scorso anno. I servizi minimi sono insufficienti rispetto alla domanda di mobilità esistente sul territorio salentino ed i suoi 97 comuni. Un problema denunciato più e più volte ai colleghi della Regione Puglia e che non vedrà miracoli a breve. E' bene saperlo. Se da un lato l'assessore chiede un ulteriore passo da parte dei dirigenti scolastici in un'ottica di collaborazione, dall'altro condanna lo status quo che non è leccese, ma riguarderebbe tutti gli enti provinciali della penisola.

Ripropone l'idea di un mezzo suburbano, e di un'integrazione ferro/gomma che andrebbe a servire tutti i comuni orbitanti intorno al capoluogo. "Perchè un bus può arrivare a ridosso di Surbo senza entrarci? Perchè Surbo deve essere servita da una seconda società con uno spreco di risorse temporali ed economiche"? Rimarca l'inquilino di Palazzo dei Celestini. E', inoltre, delle ultime ore l'approvazione della giunta circa gli interventi di manutenzione su due istituti scolastici, per un valore complessivo di 1 milione e 130 mila destinati, tra gli altri, al Liceo scientifico "Vallone" di Galatina e mila dirottati sulla manutenzione straordinaria del "Bachelet" di Copertino.

Ma se da un lato nell'edilizia scolastica la Provincia di Lecce può muoversi in autonomia, in materia di trasporti agisce su delega regionale, trattandosi di una competenza specifica dipendente appunto da Bari. Alla Provincia di Lecce, spiega l'assessore Ciccarese, non resta che la gestione tecnica (affidata ad ingegneri di comprovata esperienza) del trasporto su gomma. Col compito di trasferire fondi regionali al consorzio Co.tr.a.p. A volte rimettendoci pure. L'attuale situazione non aiuta di certo. Non si illudano dunque i dirigenti: occorrerà uno sforzo collettivo per prepararsi ai prossimi tagli. Che potrebbero essere persino del 75 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Ciccarese: "Servizi ancora inadeguati"

LeccePrima è in caricamento