Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

L'auto sospesa sulla scogliera: paura a Torre Specchia

E' successo prima della mezzanotte di ieri, a San Basilio. L'auto, una 106, è rimasta in bilico mentre il proprietario stava facendo retromarcia. E' uscito da solo. Il mezzo recuperato dai pompieri

specchia

MELENDUGNO - Nei polizieschi e nelle spy-story è semplicemente "la scena", densa di pathos e che lascia gli spettatori con il fiato sospeso fino al suo imprevedibile esito: un po' abusato, ma sempre efficace, elemento di molti copioni, e che quindi continua ad essere impiegato da sceneggiatori e registi. La scorsa notte, però, non c'era l'attore di turno nei panni di James Bond, sospeso con l'auto sulla scogliera, ma un comune salentino andato a pescare con la sua attrezzatura e che invece, ha sperimentato sulla propria pelle quello che comunemente si potrebbe definire il fondo del baratro. Il veicolo, una Peugeot 106, è infatti rimasto sospeso per interminabili minuti sul ciglio di una scogliera, in località San Basilio, nella zona di Torre Specchia, tra le marine di Vernole e Melendugno. L'uomo ha fatto retromarcia, ma non evidentemente calcolato bene lo spazio. Le gomme posteriori dell'auto, dunque, si sono ritrovate sospese nel vuoto. E, di certo, devono essere stati attimi di terrore puro.


La zona di Torre Specchia è nota proprio per gli improvvisi strapiombi che si schiudono davanti agli occhi, sulla costa adriatica. Di mattina, una delizia per la vista, di sera, un serio pericolo, se non si fa una certa attenzione. E l'uomo, che ha raggiunto il luogo direttamente da una via che si affaccia sulla strada litoranea, si è, dunque, avvicinato troppo al punto terminale dello scoglio, rimanendo in bilico e senza possibilità di dare un'accelerata per uscire dal serio guaio in cui si stava mettendo. Fortunatamente, è riuscito a liberarsi da solo da quella trappola mortale, uscendo dallo sportello prima che accadesse il peggio. Nessuno spettacolare inabissamento, però, per l'auto. Alla fine, s'è salvata anch'essa. La chiamata d'intervento ai vigili del fuoco è giunta intorno alle 23,45, sul posto s'è fiondato un mezzo del distaccamento di Otranto, che è riuscito a riportare il veicolo in un luogo più stabile. E le peripezie di un'isolita notte d'estate si sono chiuse con un profondo sospiro si sollievo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'auto sospesa sulla scogliera: paura a Torre Specchia

LeccePrima è in caricamento