L'evento musicale corre sui social, ma mancano le autorizzazioni

Cinque denunce a carico degli organizzatori per lo “Shake down party – Chapter 3”, organizzato in un capannone dismesso della zona artigianale di Giuggianello, il 19 gennaio. Il controllo dei carabinieri di Muro Leccese

GIUGGIANELLO – L’evento era molto atteso per il 19 gennaio da una cerchia di appassionati. E aveva fatto il giro sui social network, pubblicizzato con tanto di grafica, indicazione sui gruppi che si si sarebbero alternati, spiegazioni su come raggiungere la località. Peccato che mancassero le autorizzazioni. E così, i carabinieri della stazione di Muro Leccese, al termine degli accertamenti, hanno denunciato cinque giovani salentini. Coloro che sono stati ritenuti gli organizzatori dello “Shake down party – Chapter 3” .

R.A., 27enne, C.S., 23enne, R.R., 29enne, tutti di Poggiardo, e, ancora, L.M., 24enne e A.A.G., 34enne, questi ultimi due di Spongano, dovranno rispondere di “esercizio abusivo di  pubblico spettacolo o intrattenimento in locali pubblici e/o aperti al pubblico privi di agibilità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il controllo risale proprio alla sera del concerto, in cui si dovevano avvicendare tre sound system, presso il capannone industriale “Foresta”, dismesso da tempo, nella zona artigianale di Giuggianello. E i carabinieri hanno verificato due cose, in particolare: l’assenza di licenza del sindaco, secondo le disposizioni dell’articolo 68 del Tulps, e della dichiarazione di agibilità dei locali. Quest’ultima, deve essere rilasciata in via preventiva dalla commissione comunale di vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento