Cronaca

L'omaggio della curva Nord del Bari all'avvocato Pinuccio Milli: "Tieni duro"

Da alcune settimane sta lottando contro la malattia e i tifosi avversari gli hanno tributato un augurio da brividi

LECCE – Ci sono valori più grandi della rivalità, del campanilismo e dell’antagonismo sportivo. Valori come il rispetto per chi da sempre condivide un’altra fede sportiva, appartiene a un’altra città e a un’altra realtà. L’avvocato Giuseppe Milli, per tutti Pinuccio, è da sempre legato al tifo per i colori giallorossi e agli Ultras Lecce, movimento di cui è stato in gioventù fondatore e promotore. Vestita la toga e abbandonata la curva Nord, l’avvocato Milli in questi anni ha difeso in diversi processi esponenti del tifo giallorosso (e non solo) coinvolti in complesse e delicate vicende giudiziarie, ottenendo assoluzioni e portando alla luce verità spesso schiacciate dalla complessa e frettolosa macchina giudiziaria.

Qualcuno ha coniato l’appellativo di “avvocato degli Ultras”, dimenticando o ignorando i tanti processi in cui “Pinuccio” ha difeso o rappresentato professionisti, magistrati, politici e gente comune. Dimostrando sempre una conoscenza del diritto e un attaccamento a principi dell’attività forense che sono rari da trovare.

Oggi Pinuccio Milli si trova impegnato in una battaglia più complessa di quelle giudiziarie, quella contro una malattia che lo ha colpito e contro cui sta lottando con la tenacia e la forza di sempre, a testa alta. Ed è probabilmente per questo, per la sua capacità peculiare di difendere alcuni ideali e di battersi in difesa degli altri, che nell’ultima partita di campionato la curva dei tifosi del Bari, da sempre acerrima “nemica” di quella leccese, ha voluto tributare al penalista leccese un omaggio da brividi, esponendo un lungo striscione: “Al difensore di un ideale, il rispetto dal rivale. Tieni duro avv. Pino Milli!”.

Un omaggio e un augurio che dimostrano come il tanto criticato “mondo Ultras” possa dimostrare e insegnare valori come il rispetto e la stima per un “avversario”. Un esempio di sportività che, di certo, poteva avvenire anche a parti inverse. Del resto anche i tifosi giallorossi gli hanno dedicato uno striscione: “Ora siamo noi a lottare con te. Forza Pinuccio”. Lo sport, in fondo, è magico anche per questo, riesce a fondere in un desiderio comune anche due curve e due tifoserie da sempre avversarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omaggio della curva Nord del Bari all'avvocato Pinuccio Milli: "Tieni duro"

LeccePrima è in caricamento