Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

L'Unicef a Nociglia: Uniti per i bambini contro l'Aids

La campagna itinerante, destinata a sensibilizzare i cittadini sul ha toccato ieri il centro salentino, per la raccolta di firme da inviare al Governo italiano invitandolo ad impegni concreti

Giunge anche a Nociglia la campagna itinerante promossa dall'Unicef : "Uniti per i bambini, uniti contro l'Aids", con la quale le associazioni che ne aderiscono chiedono, attraverso una raccolta firme, che il Governo italiano si impegni in quattro azioni concrete: adempimento degli obblighi internazionali in materia di Hiv\Aids; assegnazione di almeno il 20 per cento delle risorse destinate alla prevenzione e cura dell'Hiv\Aids a trattamenti pediatrici; sensibilizzazione permanente degli adolescenti e loro partecipazione alle campagne; accesso ai farmaci e impegno nella ricerca.

La manifestazione ha avuto il suo inizio ufficiale durante la mattinata del 25 aprile quando, come in una immaginaria staffetta, il vice sindaco di Muro leccese ha passato il "testimone" al sindaco di Nociglia. Dopo i saluti di rito ha avuto inizio la raccolta firme (che per i minorenni consisteva nell'impronta della mano su un foglio bianco) mentre i bambini delle scuole elementari effettuavano simpatiche coreografie a ritmo di musica.


L'evento ha avuto un discreto successo, se non altro rapportato alla scarsa pubblicità che è stata fatta. Quello che c'è da apprezzare è che lodevoli iniziative di questo genere continuino ad essere proposte nel piccolo centro nocigliese, grazie alla instancabile perseveranza e convinzione di gente come Giuseppina Macculi, che vanta un impegno pluriennale nel campo del volontariato, insieme alle tante persone che contribuiscono disinteressatamente alla buona riuscita di queste manifestazioni. Il Comune sarà "custode" della campagna fino al 20 maggio. Dopodiché il comune successivo che continuerà la petizione sarà Otranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unicef a Nociglia: Uniti per i bambini contro l'Aids

LeccePrima è in caricamento