Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

La ricerca salentina ora approda nello spazio: va in orbita "Lares"

Conto alla rovescia per il viaggio del satellite, a bordo del lanciatore Vega. Ideato da un team di scienziati dell'ateneo leccese, coordinati da Ignazio Ciufolini, il vettore raggiungerà l'etere il 13 febbraio

Due ricercatori del progetto

Se c'è qualcosa che unisce la città di Lecce, a quella di Korou, nella Guyana, passando per Roma, è  il satellite Lares. Acronimo di Laser Relativity Satellite, si riferisce all'omonimo vettore spaziale che, il prossimo 13 febbraio, tra le 11 e le 13, ora italiana, verrà lanciato in orbita, dalla base dell'Agenzia spaziale europea del Dipartimento d'Oltremare francese.

Ideato da un team di ricercatori dell'università salentina, coordinati da Ignazio Ciufolini, esperto di relatività generale, in collaborazione con i colleghi de La Sapienza di Roma, Lares, un satellite passivo, privo di razzi, consiste in una sfera di tungsteno, del diametro di circa un metro, con un peso che rasenta i 400 chilogrammi. Sarà ricoperto un centinaio di lastre riflettenti, certamente non installate a caso. Una volta sganciato, come fosse un'enorme palla da bowling,  il vettore sarà "bombardato" da raggi laser, sparati dalla base spaziale. A quel punto, gli specchietti, rimanderanno il segnale, facendo captare, ai ricercatori,  informazioni  relative al punto e ai tempi del proprio spostamento. Sulla base delle modifiche del segnale, gli scienziati otterranno preziose informazioni, e misure raffinate,  a riprova di  come la terra, ruotando, alteri spazio e tempo.

Lares viaggerà sul vettore medio "Vega", di fattura competamente italiana, per l'intero ciclo di produzione. Il grande contenitore aerospaziale, raggiungerà l'orbita per il cosiddetto lancio di qualifica. Nel viaggio di rodaggio, come accade anche in occasione di altri collaudi,  potrà ospitare a bordo, a titolo gratuito,  alcuni piccoli satelliti, di realizzazione accademica, come quello che vanta la paternità salentina.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricerca salentina ora approda nello spazio: va in orbita "Lares"

LeccePrima è in caricamento