Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

La comunità francescana provinciale piange la morte di fra Matteo

All’età di 91 anni, si è spento il più anziano dei frati minori della provincia di Lecce: nato nel tarantino, ha abbracciato la vita religiosa ad appena 24 anni. Di lui si ricordano il rigore spirituale e la mitezza d’animo

LEVERANO - La comunità dei frati minori, presente nell’ex Istituto San Francesco d’Assisi in via Leuca, a Leverano, piange la morte di padre Matteo Barbuzzi, deceduto nelle prime ore della notte, all’età di 91 anni. La struttura, che precedentemente accoglieva numerosi bambini, per volontà del fondatore Carlo Scagliosi, già dalla fine del 1999, era divenuto la sede permanente dell’infermeria provinciale dei Frati minori della provincia.

Padre Barbuzzi, uomo mite e semplice, era il frate più anziano di tutta la comunità provinciale dei Minori: avrebbe compiuto 92 anni il prossimo mese.

Nato il 29 gennaio 1920 a San Marzano di San Giuseppe, nel tarantino, era stato battezzato col nome di Giuseppe. All’età di 24 anni, arriva la scelta di vestire l’abito religioso di francescano, con la professione solenne, avvenuta cinque anni più tardi, l’8 dicembre 1949, nella festa dell’Immacolata Concezione. Da frate, cambia il suo nome in Matteo.

fra matteo-2La sua vita religiosa si è caratterizzata per il servizio nelle diverse fraternità in cui ha avuto sede, tra preghiera, lavoro, nella castità, elemosina, in obbedienza allo spirito del poverello d’Assisi. Pur impiegando la sua attività nel servizio per i fratelli e nel fare il questuante, ha approfondito la sua formazione spirituale leggendo e meditando su libri e documenti religiosi, lasciando ispirare dalla predilezione per il testo di ascetica “Imitazione di Cristo”: da lì, attingeva raccomandazioni utili al proprio cammino spirituale per se stesso e per quanti lo conoscevano.

La comunità francescana e quella locale di Leverano, nel giorno della morte di frate Matteo, rende omaggio alla sua figura e al suo esempio, nella convinzione che si possano cancellare dalla mente di chi lo ha incontrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La comunità francescana provinciale piange la morte di fra Matteo

LeccePrima è in caricamento