Cronaca Via Lecce

"La Fenice", un caso di pura omonimia che sta generando alcuni equivoci

A Galatone hanno lo stesso nome la ditta che gestisce la mensa di Nardò e una pizzeria. Ma fra i due non esiste alcun legame

Un controllo del Nas in un deposito (immagine di repertorio).

GALATONE – “La Fenice” e “La Fenice”. Un caso di omonimia per due attività commerciali, entrambe attive nella ristorazione e con sede nello stesso comune, sta provocando un po’ di confusione. Va subito detto che le due attività hanno tipologie e clientele molto diverse, ma questo, evidentemente, non è servito fin da subito a dirimere i dubbi presso alcuni galatonesi e cittadini dei comuni vicini. Stando, almeno, a quanto riferisce il titolare di una pizzeria.

Così, solo per amor di verità, ci accingiamo a scrivere queste poche righe per dirimere in modo definitivo la questione.

In questi giorni le testate locali (la nostra inclusa) hanno trattato in lungo e in largo il caso di circa duecento bambini di scuole primarie e dell’infanzia di Nardò, e fra loro alcuni insegnanti, rimasti intossicati. Si è sospettato che ciò potesse essere attribuito a qualche alimento ingerito durante il pasto fornito alla mensa e per questo motivo sono partiti esposti anche dal Comune che hanno attivato i controlli di Asl e Nas dei carabinieri.

Al momento non sono stati trovati riscontri particolari a suffragio della tesi, anche se proprio ieri l’Asl ha diramato una nota in cui ha illustrato che le indagini proseguono.

Ora, il punto nodale. L’appalto del servizio mensa del Comune di Nardò, esattamente come altri della provincia di Lecce, è in mano alla società “Le Fenice Srl” con sede a Galatone. Ma, fatto curioso, sempre a Galatone ha sede una pizzeria che si chiama, appunto, “La Fenice”.

Chiariamo ora e, speriamo, in modo definitivo, che si tratta di attività diverse e senza collegamento. “La Fenice Srl” (Srl, come noto, è un acronimo che sta per Società a responsabilità limitata) è una ditta che si occupa di servizi mensa, ristorazione collettiva e catering, che ha la sede legale in via Mameli, al civico 5, e il centro di cottura in via Migliaccio, al civico 33.

La pizzeria e paninoteca “La Fenice”, invece, ha un’altra ragione sociale (è una ditta individuale) e si trova in via Lecce, al civico 8. Si tratta di attività, appunto, completamente differenti e senza alcuna correlazione. D’altro canto, molte altre pizzerie e ristoranti in tutta Italia si fregiano di avere come nome, appunto, “Fenice” o “La Fenice”. Basta fare una piccola ricerca su Google. Insomma, a parte l’omonimia, nulla lega fra loro le due attività.

Beninteso, in questa storia non ci sono buoni o cattivi. Semmai, solo spiacevoli equivoci. Il caso, d'altro canto, ha suscitato clamore, necessari approfondimenti, e il legittimo e sacrosanto interesse della stampa locale e nazionale. Va chiarito, però, in modo che non vi sia alcuna ombra di dubbio, che gli accertamenti di Asl e Nas (ribadiamo, per ora con esito negativo) hanno riguardato in questi giorni “La Fenice Srl” servizi mensa con sede legale in via Mameli e centro cottura in via Migliaccio, e non la pizzeria di via Lecce, che quindi è del tutto estranea ai fatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Fenice", un caso di pura omonimia che sta generando alcuni equivoci

LeccePrima è in caricamento