Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

La fotografia racconta il dolore di Auschwitz-Birkenau

"In viaggio per la memoria" è il diario fotografico di Massimiliano Spedicato. Il fotoreporter salentino ha raccolto le immagini realizzate nei viaggi del 2006 e del 2007

"Fotografie in ascolto, che accolgono l'animo, tutto intorno. Grandi vuoti 'portano' le immagini di Massimiliano Spedicato. I muri che non 'tengono' più nessuno, il filo spinato, le insegne dei comandi, le rotaie, poveri legni. L'orrore sempre vivo e lancinante dei forni. Gli oggetti, le valigie, gli occhiali. I volti nelle fotografie di chi non c'è più. Segni che graffiano". Con queste parole Mauro Marino ha descritto le fotografie di "In viaggio per la memoria", diario fotografico di Massimiliano Spedicato, fotoreporter salentino, collaboratore de "La Gazzetta del Mezzogiorno".

Le immagini raccolte nel volume sono state realizzate nei viaggi del 2006 e del 2007 con il "Il treno della Memoria", un treno fatto di storie, di persone, di entusiasmo e di sofferenza, un viaggio verso Auschwitz, in occasione dell'anniversario dell'abbattimento dei cancelli del campo di concentramento, il 27 gennaio 1945. Lo scopo è quello di "meditare su ciò che è stato" e capire l'importanza della memoria e dell'impegno individuale e collettivo per conservare e trasmettere tale memoria.

Il viaggio in treno in sé, che dura 24 ore e coinvolge circa 600 persone per convoglio, costituisce una parte significativa dell'esperienza, in quanto istituisce un nesso tra la condizione del visitatore di oggi e quella inenarrabile ed indescrivibile dei deportati, che furono stipati sui vagoni del bestiame e portati nei lager. Non è solo un progetto, ma una lente attraverso cui guardare la realtà, attraverso cui guardarsi dopo essere stati a visitare i campi.

Massimiliano Spedicato è riuscito, attraverso la sua lente, a cogliere i momenti di gioia, di aggregazione e di riflessione di questo viaggio commemorativo, traducendo con il linguaggio proprio della fotografia il messaggio di sensibilizzazione che ispira il progetto. Il volume "In viaggio per la memoria. Diario fotografico di Massimiliano Spedicato", edito da Lupo Editore e redatto da Mauro Marino, contiene alcuni scritti di Paolo Paticchio, Oliviero Alotto, Giovanni Sciola e Renato Grilli. Editing e grafica sono stati curati da Francesca Speranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fotografia racconta il dolore di Auschwitz-Birkenau

LeccePrima è in caricamento