Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

La macchina fotografica non arriva, scoperti e denunciati due fratelli

L'indagine dei carabinieri partita da una denuncia proveniente da Gallipoli. Nei guai sono finiti due pescaresi

GALLIPOLI - I carabinieri della stazione di Gallipoli hanno denunciato a piede libero due fratelli. Si tratta di M.C., 38enne e A.C., 28enne, entrambi originari di Pescara. Dovranno rispondere di truffa aggravata.

L’attività è nata dalla denuncia presentata da un uomo di Gallipoli. Questi che aveva acquistato, su un sito internet, una macchina fotografica reflex, per un valore complessivo di oltre 500 euro. Dopo il pagamento, con bonifico bancario, ha atteso invano che arrivasse la merce. Un caso simile a tanti altri, con la differenza, questa volta, che sarebbe stato messo in piedi da ben due persone, legate da un legame di parentela.  

L’attività d’indagine messa in atto dai militari di Gallipoli ha permesso di riscontrare che i due avevano inserito un finto annuncio di vendita, incassato la somma prevista per poi rendersi irreperibili. Come sempre più spesso accade, però, queste truffe non restano impunite, almeno per quanto riguarda l’identificazione degli autori, che vengono rintracciati grazie alle tracce lasciate dal loro passaggio, nonostante le accortezze per cercare di trasformarsi in “fantasmi”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La macchina fotografica non arriva, scoperti e denunciati due fratelli

LeccePrima è in caricamento