Cronaca Ugento

La minore riconosce il molestatore: indagato 65enne

Ugento: tentata violenza sessuale verso minore parzialmente incapace di intendere e di volere. F.B., 65enne, avrebbe cercato di molestare la 17enne con problemi psichici fuggita da una comunità

pol_tauris

UGENTO - Tentata violenza sessuale in pregiudizio di minore parzialmente incapace di intendere e di volere. Questa l'ipotesi di reato a carico di F.B., 65, enne. Sarebbe l'uomo che, dai racconti fatti da una 17enne, avrebbe cercato di molestarla, dopo che lei stessa si era allontanata arbitrariamente dalla comunità presso la quale è ospite. La vicenda era emersa ieri, alle cronache, ma con dettagli ancora scarni. Gli inquirenti avevano mantenuto il massimo riserbo, fino a conclusione dell'indagine. E dunque, l'uomo sarebbe stato riconosciuto dalla minore, senza ombra di dubbio, come colui che avrebbe allungato le mani, cercando di abusare di lei.

Tutta la storia è nata poco prima delle 19 di domenica 5 settembre, quando, su segnalazione di alcuni automobilisti, gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano sono intervenuti sulla provinciale Ugento-Casarano poiché era stata notata una ragazza stesa sul ciglio della strada. Sul posto, nel frattempo, era giunta anche l'ambulanza del 118, per i primi soccorsi. La giovane era fuggita (e non per la prima volta) da una comunità presso la quale è ospite per problemi psichici causati da grave disagio familiare. Accompagnata presso il pronto soccorso dell'ospedale "Ferrari" di Casarano, ha riferito di essere stata oggetto di molestie sessuali da parte di una persona anziana, da lei mai vista prima di quel giorno, che si trovava a bordo di un ciclomotore.

I sanitari, a seguito di esame obiettivo, non hanno comunque rilevato sulla ragazza segni cutanei di violenza. Nel frattempo in ospedale si sono presentati gli operatori della comunità, ai quali la ragazza è stata subito riaffidata. Ed è stato ricostruito, con la polizia, quello che sarebbe accaduto, con dettagli sui luoghi dove sarebbe stata condotta dall'anziano, fornendo anche una sua descrizione. Nella stessa serata, d'intesa con il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Paola Guglielmi, gli agenti, insieme alla ragazza, accompagnata da un operatore della comunità, hanno effettuato alcuni sopralluoghi che tuttavia, a causa del buio hanno dato esito negativo.


Ieri mattina, invece, sono emersi più particolari. Poliziotti, ragazza e operatore si sono recati lungo la Ugento-Casarano, dove la giovane era stata trovata dagli automobilisti, e qui la 17enne avrebbe individuato ed indicato i luoghi dove si sarebbero svolti i fatti. Gli agenti, dalle ispezioni effettuate, avrebbero dunque accertato e riscontrato tutti i dettagli forniti. Inoltre, grazie alla descrizione del molestatore, avviate opportune indagini, la polizia ha individuato il 65enne, che aveva già avuto in passato problemi con la giustizia per altri reati, e che ora risulta indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La minore riconosce il molestatore: indagato 65enne

LeccePrima è in caricamento