Cronaca Via della Consolazione

"La multa la paghi tu". E prende a pugni l'ausiliaria del traffico

Denunciato un 51enne di Monteroni di Lecce, al quale non è sceso il verbale di 28 euro. Raggiunto poco dopo dai carabinieri. Il fatto è avvenuto in mattinata a Leverano. La donna medicata nel pronto soccorso di Copertino

Leverano, largo Santa Croce.

LEVERANO – “Questa la paghi tu”, le avrebbe urlato, più volte, con tono minaccioso, sventolando la contravvenzione appena subita e arrivando persino a sferrare alla ragazza, un’ausiliaria del traffico, un paio di pugni sulla spalla. Poi, via verso casa, da Leverano a Monteroni di Lecce, come nulla fosse, salvo essere poco dopo raggiunto dai carabinieri, che ora stanno procedendo con le denunce penali. Il pubblico ministero di turno non ha optato per l’arresto, ma la vicenda rimane comunque piuttosto grave.

Il rapporto fra automobilisti e ausiliari del traffico, si sa, è sempre stato borderline. C’è sempre il rischio di imbattersi in qualcuno pronto a esplodere in una contestazione, giusta o sbagliata che sia, che travalica i confini verbali, fino ad arrivare alle mani. Proprio come sarebbe accaduto questa mattina, intorno alle 11, fra largo Santa Croce e via della Consolazione, nel centro di Leverano.

A.Q., 51enne di Monteroni, aveva parcheggiato l’auto (intestata alla moglie, ma usata anche da lui) sulle strisce blu, ma, a quanto pare, senza pagare la sosta. Forse era solo questione di minuti, ma, tant’è. Tagliandi non ce n'erano sul parabrezza. E così, al ritorno, l’uomo ha trovato una multa di 28 euro infilata nel tergicristalli, e ha iniziato a cercare affannato l’autore del verbale. Scovata l’ausiliaria, peraltro minuta di fisico (il 51enne, invece, pare sia piuttosto piazzato), non bastasse la differenza di sesso e stazza, avrebbe dato in escandescenza, fino a una vera e propria aggressione. Per poi andarsene.

L’ausiliaria, pochi istanti dopo, ancora scossa e dolorante, s’è imbattuta in una pattuglia dei carabinieri della stazione locale, l’ha fermata e ha raccontato quanto avvenuto, fornendo anche la targa, grazie alla copia del verbale in suo possesso.

I militari, così, in breve tempo hanno raggiunto l’uomo, che nel frattempo era rincasato, a Monteroni. E mentre lui è stato convocato in caserma, l’ausiliaria si è recata al pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe” di Copertino, dove le sono state refertate contusioni a braccio e spalla. E per il 51enne, ora, alla multa si somma anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale (figura alla quale, come noto, è in parte equiparato anche l’incaricato di pubblico servizio) e lesioni.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La multa la paghi tu". E prende a pugni l'ausiliaria del traffico

LeccePrima è in caricamento