Cronaca

La storia d'amore diventa un incubo: l'ex fidanzato patteggia due anni

Minacce e molestie continue nei confronti della fidanzata minorenne, causate da una folle gelosia, tanto da impedirle di frequentare gli altri

LECCE – Una storia d’amore che si è trasformata in una vera ossessione. Minacce e molestie continue nei confronti della fidanzata minorenne, causate da una folle gelosia, tanto da impedirle di frequentare qualsiasi altra persona e di proseguire persino gli studi, inviando messaggi di testo minatori.

Non solo, A.M., 22enne di Galatina, avrebbe sottratto con la forza alla ragazza il telefono cellulare, restituendolo (tra gli insulti) privo di scheda per impedirle di avere contatti con altri. In un’occasione, dopo averla notata in compagnia del cugino, le avrebbe ordinato di tornare a casa, strattonandola e facendola cadere, procurandole ferite giudicate  guaribili in sei giorni). Comportamenti che gli sono costati la detenzione ai domiciliari dall’agosto all’ottobre del 2014, e il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa fino al febbraio 2015.

Il 22enne, assistito dall’avvocato Carmine Perrone ha patteggiato per i reati di stalking, violenza privata e lesioni, una condanna a due anni e 400 euro di multa, con il beneficio della sospensione condizionale della pena e quello della non menzione della condanna. La sentenza è stata emessa dal giudice Michele Toriello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia d'amore diventa un incubo: l'ex fidanzato patteggia due anni

LeccePrima è in caricamento