Cronaca

"La Terrazza", il mare anche per chi soffre di Sla. Mattarella premia Fuso

Onorificenza del presidente per l'assistente capo della polizia ideatore di un importante progetto che ha fatto già molta strada

ROMA – Un premio figlio della determinazione, della voglia di non arrendersi mai, dell’amore per la vita. Un riconoscimento alle doti umane e all’impegno profuso, doti riversate nel progetto “La Terrazza – Tutti al mare” che permette a tanti disabili di godere in piena libertà di un tratto di spiaggia molto ben organizzato. Una visione assolutamente innovativa e che fa scuola. Non per dire.

Gaetano Fuso,  40enne, assistente capo della Polizia di Stato, ha ricevuto oggi a Roma l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferitagli dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Le motivazioni, appunto, l’impegno civile profuso e la determinazione con la quale ha portato a compimento il progetto, rivolto ai malati di Sla e di altre patologie neurodegenerative. Un vero e proprio atto di eroismo che nasce da uno spirito indomito.

Non sono mancati i momenti di commozione durante la cerimonia, alla presenza dei familiari di Gaetano Fuso e dei rappresentanti della Questura di Lecce, intervenuti all’evento.  

La Polizia di Stato ha assicurato il proprio sostegno sin dai primi passi del progetto, partecipando alle iniziative e agli eventi programmati a Lecce e in provincia. L’importanza del progetto “La Terrazza”, peraltro, è stata più volte sottolineata dal capo della Polizia, il direttore generale della pubblica sicurezza, prefetto Franco Gabrielli, con interventi anche in loco, a San Foca, per sostenere la campagna di sensibilizzazione. Proprio nel settembre scorso, Gabrielli è stato nella marina di Melendugno come ospite d’onore, dopo la firma con l’associazione 2HE, che ha promosso l’iniziativa, di un accordo per fornire sostegno concreto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Terrazza", il mare anche per chi soffre di Sla. Mattarella premia Fuso

LeccePrima è in caricamento