Cronaca

Ladri tornano nel dipartimento di Matematica: devastano le macchinette

Ennesimo furto, nelle ultime ore, presso il Collegio Fiorini: avendo già sottratto pc e apparecchiature nei mesi scorsi, ai malviventi non sono rimaste che le monete

Il furto, l'ennesimo, nelle ultime ore

LECCE – Hanno ormai carta bianca i ladri che, nelle ultime settimane, hanno preso di mira il dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università del Salento, all’interno del Collegio Fiorini, sulla via che conduce a Monteroni di Lecce. Son tornati in azione anche nelle scorse ore, approfittando delle aule deserte nel week-end. L’ennesimo colpo, infatti, è stato scoperto questa mattina.

 Dopo aver manomesso le serrature delle porte di accesso alla struttura universitaria, i malviventi si sono diretti immediatamente alle macchinette che erogano bevande. Le hanno visibilmente danneggiate, svuotandole del denaro: s parla di un bottino ancora in fase di quantificazione, ma ridicolo nell’importo.  I danni, in compenso, sarebbero superiori alla refurtiva stessa. Sdegno e delusione tra i docenti, studenti e ricercatori delle facoltà scientifiche ospitate all’interno del campus.

E’ dal mese di settembre che, sistematicamente, i ladri vengono lasciati agire in totale libertà, senza alcun provvedimento. Nelle passate scorribande, infatti, hanno portato via di tutto. Oltre a personal computer e costose macchine fotografiche, i balordi hanno anche arraffato contanti da una cassettina metallica, filtri speciali per lo studio dell’Astrofisica e altri strumenti dei ricercatori. Non molto tempo addietro, peraltro, hanno “variegato” i loro obiettivi, passando anche per la facoltà di Ingegneria e per l’Istituto di Nanoscienze.

"Da parte mia e di tutta l’amministrazione centrale dell’Ateneo - commenta il rettore, Vincenzo Zara - vi è la massima attenzione perché vengano accertate le responsabilità e si fermi la sequenza di questi spiacevolissimi episodi, che non soltanto danneggiano materialmente le nostre sedi ma ledono la serenità di quanti vi operano e sottraggono risorse importanti per lo studio e la ricerca".

"La questione - aggiunge - verrà portata all’attenzione del Consiglio di amministrazione nella prossima seduta del 19 dicembre, all’esito di verifiche interne che sono già in corso e con l’obiettivo di assumere decisioni inerenti gli aspetti di vigilanza e sorveglianza delle strutture universitarie. Naturalmente è massima la collaborazione con le forze dell’ordine: siamo fiduciosi - conclude - che si possano assicurare alla giustizia i responsabili di tali inqualificabili gesti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri tornano nel dipartimento di Matematica: devastano le macchinette

LeccePrima è in caricamento