Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Ladri di case imbranati, li incastra la targa dell'auto

Denunciati per tentato furto aggravato in concorso un 25enne ed un 28enne di Nardò. Si sono introdotti in una casa di Santa Maria al Bagno, ma hanno fatto troppo rumore, mettendo in guardia i vicini

Una veduta di Santa Maria al Bagno

Galeotta fu la targa. Per i ladri. E' soprattutto grazie alla conoscenza di quel "codice" che alberga dietro l'auto di tutto le vetture del mondo che i carabinieri della stazione di Nardò sono riusciti a risalire all'identità di due ladruncoli, un A.F., 27enne, e V.C., 25enne entrambi neretini, incensurati (il primo in cerca di occupazione) che verso la fine del dicembre scorso provarono a depredare un'abitazione estiva di Santa Maria al Bagno. La splendida marina di Nardò, però, anche d'inverno è popolata e questo non ha certamente giocato a vantaggio dei due giovani, che hanno fatto un po' troppo baccano, tanto da mettere in guardia i vicini di casa.

Sono stati loro a chiamare i proprietari che, arrivati sul posto, sono riusciti a scorgere i due che si allontanavano in fretta e in furia con l'auto, senza neanche essere riusciti a portare via granché. La targa, la descrizione dei due individui fornite agli investigatori e le testimonianze dei vicini hanno permesso di scovare i malfattori, che sono stati denunciati per tentato furto aggravato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di case imbranati, li incastra la targa dell'auto

LeccePrima è in caricamento