Ladri di notte nel bar della stazione: due i furti in soli venti giorni

L'allarme scattato intorno alle 3,30. Sul posto le volanti di polizia. Maggiore il danno subito rispetto al bottino, visto che non c'erano soldi in cassa. Messo tutto a soqquadro, rotti oggetti in pietra leccese esposti

LECCE – In appena una ventina di giorni è la seconda volta che ignoti s’introducono nel bar della stazione ferroviaria. Una situazione di certo esasperante per le vittime. Tanto più che, come spesso accade in certi casi, il problema maggiore deriva più dal disordine che dal furto in sé. Nell’ultimo episodio, risalente alla notte appena trascorsa, ad esempio, i ladri hanno provocato danni alle infrastrutture per un bottino pari a zero o quasi.

L’allarme è scattato intorno alle 3,30. I malviventi (o il malvivente, il numero preciso non è ancora noto) sono entrati dal lato dei binari. Hanno sfruttato un finestrone superiore che si affaccia sulla banchina, collocato sopra una vetrata. In mostra, in quel punto, ci sono souvenir e manufatti vari in pietra leccese. I ladri non si sono curati certo di evitare l’espositore. Forzando l’infisso, quindi spaccando i tiranti, hanno provocato la caduta del finestrone, che ha abbattuto diversi oggetti.

IMG-20160826-WA0030-2Il loro unico obiettivo erano i soldi nella cassa, ma devono aver avuto una brutta sorpresa quando hanno scoperto che non c’erano nemmeno pochi centesimi. I proprietari, a quanto pare, non usano lasciare soldi nel cassetto del registratore. A quel punto, il tentativo disperato di cercare qualcosa di valore, continuando a rovistare ovunque e mettendo tutto a soqquadro. Nulla. Non è chiaro nemmeno se alla fine i furfanti si siano accontentati di qualche pacchetto di sigarette. Di sicuro, non sono usciti dallo stesso punto da cui hanno fatto irruzione, ma dalla parte anteriore, ritrovandosi così sul piazzale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Probabilmente sono scappati percorrendo viale Oronzo Massari o qualche strada laterale. All’arrivo della vigilanza c’erano solo i segni del loro passaggio, ma nessuna persona sospetta nelle vicinanze. Tutto deve essersi consumato nel giro di pochi minuti. Sul posto sono stati chiamati gli agenti di polizia delle volanti, per un sopralluogo. Saranno acquisiti i filmati di videosorveglianza che permetteranno, prima di tutto, di scoprire da quanti soggetti fosse composto il gruppo, e magari anche qualche altro dettaglio. L'espositore è stato ripristinato questa mattina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento