Cronaca

Ladri di rame in azione nella notte, furti in un cantiere e impianto fotovoltaico

I due colpi messi a segno, con lo stesso sistema, a Taviano e Soleto. In entrambi i casi indagano i militari dell'Arma

Immagine di repertorio.

LECCE – Tornano in azione i predoni dell’oro rosso. Il primo colpo è stato messo a segno a Taviano, dove il responsabile di un cantiere edile ha segnalato un furto avvenuto nella notte. I ladri, dopo aver praticato un foro nella recinzione, si sono introdotti nella struttura e hanno portato via circa 100 metri di cavo in rame, utilizzato per la messa a terra di un impianto elettrico, per un valore di 500 euro. La zona è sprovvista di sistemi di videosorveglianza. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Taviano e ai colleghi del Norm della compagnia di Casarano. 

A Soleto, invece, il tecnico manutentore di un impianto fotovoltaico ha denunciato il furto avvenuto la scorsa notte in contrada “Murica”. Anche in questo caso i malfattori, dopo aver tagliato parte della recinzione, hanno rubato dei cavi in rame per un importo in via di esatta quantificazione. In questo caso l’impianto è dotato di sistema di videosorveglianza e di allarme collegato con istituto di vigilanza. Indagini in corso da parte dei carabinieri di Soleto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di rame in azione nella notte, furti in un cantiere e impianto fotovoltaico

LeccePrima è in caricamento