Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Leuca / Via Giovan Leonardo Marugi

Ladri in casa dell'editore Pagliaro: buco nella cassaforte, rubati gioielli

Il furto è stato scoperto nel pomeriggio di ieri in via Marugi. Il danno è da quantificare. Il patron di Telerama era fuori città con la famiglia. Aperta una finestra, i malviventi sono riusciti a scovare il luogo in cui era nascosto il forziere

LECCE – I topi d’appartamento hanno agito con relativa calma. Paolo Pagliaro, editore dell’emittente televisiva Telerama ed esponente politico dell’ufficio di presidenza di Forza Italia, era fuori città con la famiglia in questo caldo periodo estivo. Loro, i ladri, dovevano saperlo e si sono presentati all’appuntamento preparati di tutto punto. Veri professionisti, armati degli attrezzi del mestiere per un furto in grande stile.

Il colpo è stato scoperto nel pomeriggio di ieri. Difficile stabilire con esattezza quando sia stato messo a segno. Forse la notte precedente, ma è solo un’ipotesi. Rientrando in casa, una villetta in via Giovan Leonardo Marugi, l’editore ha notato che la finestra del seminterrato era stata forzata. Nel giro di pochi minuti, s’è scoperto cosa avvenuto: i malviventi, usando un flessibile, sono riusciti a tagliare la cassaforte e a impadronirsi del contenuto.

Dentro c’erano gioielli di vario genere, appartenenti a tutta la famiglia, compresi regali dei figli. Oggetti non assicurati. Il danno preciso deve essere quantificato. Non sono serviti, dunque, determinati accorgimenti. La cassaforte era nascosta nel sottoscala, per giunta coperta da alcuni pannelli di legno. Quindi, o i ladri hanno davvero avuto molto tempo a disposizione per perlustrare ogni centimetro quadrato della villetta, fino a trovare quello che cercavano, oppure devono aver carpito in qualche modo l’informazione. 

Il caso è in mano ai carabinieri della compagnia di Lecce, ai quali è stata presentata la denuncia. Sul posto anche la scientifica per i rilievi. Difficilmente, però, sarà possibile scovare impronte dei malfattori. Avranno quasi certamente usato guanti. 

L’abitazione si trova all’interno di un complesso residenziale, chiuso da un cancello e sul quale vi sono videocamere di sorveglianza. Le indagini partiranno da qui, anche se non è detto che gli occhi elettronici abbiano immortalato qualcosa. Il complesso, che sorge quasi a ridosso di via Merine, è molto ampio e vi si può accedere anche scavalcando diversi muri.           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in casa dell'editore Pagliaro: buco nella cassaforte, rubati gioielli

LeccePrima è in caricamento