Cronaca Stadio / Viale Aldo Moro

Ladri in casa di un finanziere: porta sbarrata, intervengono i vigili del fuoco

E' successo nella notte fra sabato e domenica nel rione San Sabino. Sul posto per i sopralluoghi è andata una volante di polizia

Foto di repertorio.

LECCE – Quando sono rientrati in casa, verso mezzanotte, hanno trovato il portone del loro appartamento al pian terreno insolitamente sbarrato. Non si riusciva ad aprire in alcun modo. Al punto che è stato necessario chiamare i vigili del fuoco. Solo con l’intervento dei pompieri è stato possibile sbloccare la porta. Ma, davanti agli occhi dei proprietari, si è parata in quel momento una vista davvero sconfortante: le stanze, tutte messe a soqquadro. In casa, come un tifone, erano passati i ladri. Ed è stato richiesto l’intervento della polizia. Sul posto è arrivata una volante per il sopralluogo.

Il furto nel rione San Sabino

Il furto è avvenuto nella notte a cavallo fra sabato e domenica, in una via del rione San Sabino, nel quartiere Stadio di Lecce, all’interno di una palazzina di recente costruzione. Vittime: un militare della guarda di finanza leccese, di stanza in un’altra provincia pugliese, e la moglie, di ritorno da una serata fuori casa con i due figli.

In breve si è scoperto come hanno agito i ladri. Mentre la famiglia era fuori, sono entrati da una finestra del bagno che si affaccia sulla parte retrostante di un giardino. Hanno quindi rovistato nella varie camere, riuscendo a scovare un orologio e alcuni monili d’oro (fra cui un braccialetto e una collanina). Poi hanno abbandonato l’abitazione sfruttando una porta finestra della cucina, che dà sulla parte anteriore del giardino.

I ladri hanno chiuso il paletto

Per quanto riguarda la porta principale, era rimasta bloccata per un motivo molto semplice: i ladri, per agire in relativa tranquillità, avevano chiuso il paletto della porta. In quel modo, se i proprietari fossero rientrati all’improvviso, avrebbero udito chiaramente il rumore dovuto ai tentativi di aprire l’uscio e sarebbero fuggiti dalla parte opposta evitando di ritrovarsi le vittime davanti.

Il caso dimostra chiaramente che, con l’estate che sta per entrare nel vivo, inizia a tornare l’incubo dei furti in appartamento. Inevitabile un picco nel momento dell’anno in cui si esce più di frequente e si organizzano vacanze più o meno lunghe. Bene quindi cercare di cautelarsi in qualche modo, come antifurti e videocamere. I sistemi di difesa passiva rappresentano spesso gli unici modi per sperare di creare qualche difficoltà ai “topi d’appartamento”. I quali, si sa, sono dei veri stakanovisti, quando si tratta di “lavorare” mente gli altri sono in ferie.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in casa di un finanziere: porta sbarrata, intervengono i vigili del fuoco

LeccePrima è in caricamento