Cronaca Veglie

Ladri in fuga di notte con due trattori delle cantine di vini "Conti Zecca"

Il furto in agro di Veglie, al confine con Leverano. Mentre a Gallipoli rubati cavi di rame da un sito di estrazione del tufo

LECCE – Predoni nelle zone di campagna, un problema che tocca tutto il Salento. Cavi in rame o interi e costosi mezzi agricoli, non fa specie. L’importante è fuggire con un bottino. E così, nelle ultime ore è toccato a due aziende locali denunciare furti subiti da ignoti.

Nella zona di Gallipoli, il  legale rappresentante  di una ditta di Taurisano che si occupa di estrazione di tufo, ha spiegato ai miliari della stazione locale che nella notte fra il 23 e il 24 settembre, qualcuno ha reciso  la rete metallica e si è introdotto in una cava.

Qui i ladri hanno rubato cavi di rame per circa 200 metri (pari a 150 chilogrammi ). Il tutto per un danno di un migliaio di euro.  Ma ancor peggio quanto avvenuto in agro di Veglie, dove vi è un deposito di macchinari della nota cantina di vini “Conti Zecca” di Leverano, che ci ha rimesso, fra l’altro, ben due trattori.

Il furto è avvenuto la sera precedente. I ladri avevano progettato sicuramente tutto per tempo: mezzi per arrivare, attrezzature da usare. Hanno divelto, infatti, i portoni d’ingresso del deposito e hanno così rubato una trincia erba, ma, soprattutto, ben due trattori di marca Same, un Golden e un Argon per frutteto.

Il danno preciso è da quantificare, ma di certo ammonta a diverse decine di migliaia di euro. I carabinieri della stazione di Veglie, che si stanno occupando delle indagini, questa mattina hanno svolto un sopralluogo nell’area dov’erano parcheggiati i mezzi e i rilievi sul terreno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in fuga di notte con due trattori delle cantine di vini "Conti Zecca"

LeccePrima è in caricamento