menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La refurtiva riconosciuta dalle vittime.

La refurtiva riconosciuta dalle vittime.

Ladri in trasferta per “ripulire” ville al mare: vittime riconosco la refurtiva

Monili, computer e orologi sono stati tutti riconsegnati ai malcapitati, dai poliziotti del commissariato di Taurisano. La serie di colpi a Lido Marini e Torre Pali

TAURISANO - La refurtiva recuperata nell’auto dei quattro ragazzi arrestati giorni fa, dagli agenti di Taurisano, è stata interamente restituita alle vittime, grazie alle immagini diffuse dalla polizia.  Si tratta di monili, orologi di di valore, contanti e due computer, poi risultati rubati rispettivamente a Lido Marini e a Torre Pali, marine di Salve.

Due colpi, come i poliziotti guidati dal vicequestore Salvatore Federico hanno poi ricostruito, sarebbero stati perpetrati entrambi nella stessa mattinata: la stessa in cui sono poi scattate le manette ai polsi di Alessandro Caldara, 34enne; Samer Chakir, di 28 anni; Gianluigi Perrone, di 31 e Ugo Stella di 30.

A lanciare l’allarme, quattro giorni addietro, una delle vittime: i quattro sono stati subito raggiunti dal personale del commissariato e poi fermati a bordo di una Fiat Punto: all’interno dell’abitacolo, oltre al resto del bottino, anche alcuni franchi svizzeri. Elemento, questo, che ha confermato le razzie nelle case al mare, approfittando dell’assenza momentanea degli inquilini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento