Cronaca

Ladri nelle terme lanciano sassi contro un vigilante

I vigilanti de La Folgore sono intervenuti ieri in due momenti nell'area delle terme di Santa Cesarea. Due uomini sarebbero fuggiti, abbandonando martelli e cesoie. Poi, probabilmente, sono tornati

Una veduta di Santa Cesarea Terme.

SANTA CESAREA TERME - Pare che a Santa Cesarea abbiano destagionalizzato le "visite". Le cure termali c'entrerebbero ben poco, però. Visti i recenti, e purtroppo numerosi, atti di vandalismo che si sono susseguiti nell'area delle nuove terme, infatti, il personale dell'istituto di vigilanza La Folgore, sta eseguendo alcuni controlli nella zona, per scongiurare il pericolo di gesti vandalici.

Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 15.30, due vigilanti, hanno scorto una coppia di individui che, accortisi di non essere soli, si sono dileguati senza lasciare traccia e senza che i due uomini de La Folgore, riuscissero a braccarli.

All'interno della struttura, sono stati rinvenuti alcuni zaini, martelli e grandi cesoie con manici telescopici. Quello che i vigilanti hanno individuato come un vero e proprio kit da impiegare per il furto di rame. Tutto, però, finito sotto sequestro all'arrivo dei carabinieri della stazione di Poggiardo.


Durante un secondo pattugliamento della zona, intorno alle 21.45, un altro dipendente dell'istituto di vigilanza ha scorto nuovamente due individui nella stessa area dell'episodio pomeridiano. Anche il nuovo tentativo di fermare i due, - non si hanno al momento elementi per affermare che si tratti della stessa coppia - è però fallito. Non solo davanti alla fuga, ma anche perché i due si sarebbero serviti di pietre di grosse dimensioni per aggredire il vigilante. Che, a quel punto, ha dovuto desistere dall'impresa. In queste ore sono in corso alcune indagini, condotte dai carabinieri della compagnia di Maglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nelle terme lanciano sassi contro un vigilante

LeccePrima è in caricamento