Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Ladri sacrileghi: rubati soldi delle offerte in chiesa e tubi nel camposanto

Per un episodio, a San Donato di Lecce, è scattata una denuncia. Ignoti invece gli autori di un colpo nel cimitero di Otranto

Foto di repertorio.

LECCE – Un ladruncolo sacrilego denunciato per il furto delle offerte e altri ancora da scovare. I due casi in questione riguardano una chiesa di San Donato di Lecce e un cimitero, quello di Otranto, da dove sono spariti diversi tubi di rame.

Il primo episodio vede protagonista P.U., 51enne di San Cesario di Lecce. A denunciarlo a piede libero sono stati i carabinieri della stazione di San Cesario al termine delle indagini avviate dopo la denuncia sporta dal sacerdote della parrocchia “Resurrezione del Signore” di San Donato di Lecce. Sarebbe l’autore del furto di una somma di denaro, non quantificata, avvenuto il 22 gennaio scorso nella chiesa. I soldi si trovavano nella cassetta delle offerte.

Risale a ieri, invece, la denuncia presentata dal custode del cimitero di Otranto. L’uomo s’è recato nella caserma locale dei carabinieri spiegando nel corso della notte qualcuno si era introdotto nel camposanto dopo aver forzato un portone secondario, portando via dieci tubi di rame per lo scolo dell’acqua piovana. Un totale di 40 metri. Questi si trovavano all’esterno delle cappelle gentilizie private. Il danno non è coperto da assicurazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri sacrileghi: rubati soldi delle offerte in chiesa e tubi nel camposanto

LeccePrima è in caricamento