Lavatrice in corto e fiamme in casa. Rogo spento in tempo, nessun ferito

Il rogo provocato da un corto circuito si è sprigionato in un'abitazione di via Ruggero Pazienza a Nardò. Intervento di vigili del fuoco e polizia. Anche i vicini hanno dato una mano a domare l’incendio

NARDO’ - La prontezza dell’intervento dei vigili del fuoco e degli agenti della polizia, ma anche  l’ausilio dei dirimpettai di casa che hanno dato una mano ad arginare il propagarsi della fiamme, ha scongiurato il peggio. E’ stata una mattinata movimentata quella di oggi in via Ruggero Pazienza, in quel di Nardò, dove un incendio improvviso, generato dal surriscaldamento del motore di una lavatrice accesa, ha creato allarmismo e soprattutto diversi danni all’interno di una abitazione. Fortunatamente non si sono registrate conseguenze alle persone e quindi  nessuno è rimasto ferito  tra i componenti della famiglia che abita nell’immobile.  

L’episodio si è verificato intorno alle 11,20 di questa mattina quando proprio nel vano che ospitava l’elettrodomestico si sono generate le fiamme che hanno intaccato le componenti elettriche e bruciato altre suppellettili creando una coltre di fumo nero. Fortunatamente gli occupanti della casa sono riusciti a mettersi subito al riparo in strada chiamando i soccorsi: prima dell’arrivo delle squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e di una pattuglia del commissariato neretino, anche i vicini e dirimpettai si sono dati da fare per dare una mano, e con tubi e secchiate d’acqua dal terrazzo hanno fatto abbassare le fiamme ed evitato il propagarsi dell’incendio nel resto dell’abitazione.

I vigili del fuoco hanno provveduto poi a domare completamente le fiamme e a mettere in sicurezza lo stabile. Sul posto ad operare anche gli agenti di una volante del commissariato. La strada è stata  chiusa al traffico sino al termine delle operazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento