Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Lavavetri e accattonaggio: scende in campo l'Arma

In mattinata è stato effettuato un mirato servizio contro i lavavetri e la vendita di mercanzie nei pressi dei semafori. Al lavoro i carabinieri di lecce che hanno provveduto a sequestrare mercanzia

DSC_0130 2

Lavavetri e attività di accattonaggio nei pressi dei semafori cittadini rappresentano l'ultimo "campo di battaglia" sul quale il Comune di Lecce ha dichiarato guerra per restituire decoro in città. In mattinata, i carabinieri della Compagnia di Lecce hanno effettuato nel capoluogo salentino un servizio con una duplice finalità: controllo e repressione del fenomeno dei lavavetri e dei venditori di mercanzie. E' stata pattugliata in lungo e in lurgo la città, con particolare attenzione alle intersezioni stradali dove solitamente avvengono i comportamenti molesti nei confronti degli automobilisti, costretti a vedere il proprio tergicristallo lavato e rilavato.

Spesso sostano anche giovani ragazze, che chiedono l'elemosina intralciando la normale circolazione stradale. Tali comportamenti molesti sono stati censurati da una recentissima ordinanza del Comune di Lecce che consente la sanzione amministrativa da 26 a 500 euro oltre al sequestro degli attrezzi per il lavaggio e le mercanzie in vendita. Nel corso del controllo sono state elevate diverse contravvenzioni, anche se la presenza dei lavavetri è risultata minore del solito, forse anche per la politica della tolleranza zero intrapresa dall'amministrazione comunale.


I controlli sono stati effettuati dai militari della Compagnia di Lecce guidati dal capitano Luigi Imperatore supportati dai colleghi di Bari della Compagnia di Intervento Operativo giunti in rinforzo. Nello specifico sono stati rintracciati lavavetri lungo viale Japigia, nei pressi del Tribunale dei minori, nonché su viale Grassi. Oltre alle contravvenzioni è stata sequestrata varia mercanzia in vendita da alcuni cittadini marocchini domiciliati a Lecce, proprio su viale Grassi. Sull'altra sponda della città è stato multato un un leccese residente nel nord Salento. Nel corso dei servizi di controllo del territorio svolti dagli uomini di via Lupiae sono state controllate complessivamente sin dalla serata di ieri 80 persone a bordo di 60 mezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavavetri e accattonaggio: scende in campo l'Arma

LeccePrima è in caricamento