Lavori senza permessi. E per creare la strada usano persino lastre di Eternit

In agro di Lequile denunciati tre copertinesi. Il controllo su un immobile è stato effettuato dai carabinieri forestali

LEQUILE – I carabinieri forestali di Lecce, durante un controllo in agro di Lequile, hanno denunciato a piede libero un’intera famiglia. R.A., 55enne, R.A., 52enne e R.G., 48enne, tutti di Copertino, sono stati ritenuti responsabili di lavori eseguiti in assenza di permesso a costruire e gestione illecita di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Durante un servizio di vigilanza ambientale, infatti, i forestali hanno riscontrato, su di un terreno di loro proprietà, la realizzazione di un immobile di circa 30 metri quadrati, annesso a un fabbricato preesistente e di una strada di accesso al manufatto, il tutto senza che fosse stato richiesto all’Ufficio tecnico comunale di Lequile il permesso a costruire.

La strada era stata realizzata, peraltro, depositano e spianando rifiuti non pericolosi, quali conci di tufo, cemento, piastrelle, e pericolosi, ovvero, persino lastre in Eternit contenenti, quindi, amianto. I cui effetti nocivi sulla salute sono noti praticamente a tutti. 

CC FORESTALE  1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento