Lavori senza permessi. E per creare la strada usano persino lastre di Eternit

In agro di Lequile denunciati tre copertinesi. Il controllo su un immobile è stato effettuato dai carabinieri forestali

LEQUILE – I carabinieri forestali di Lecce, durante un controllo in agro di Lequile, hanno denunciato a piede libero un’intera famiglia. R.A., 55enne, R.A., 52enne e R.G., 48enne, tutti di Copertino, sono stati ritenuti responsabili di lavori eseguiti in assenza di permesso a costruire e gestione illecita di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Durante un servizio di vigilanza ambientale, infatti, i forestali hanno riscontrato, su di un terreno di loro proprietà, la realizzazione di un immobile di circa 30 metri quadrati, annesso a un fabbricato preesistente e di una strada di accesso al manufatto, il tutto senza che fosse stato richiesto all’Ufficio tecnico comunale di Lequile il permesso a costruire.

La strada era stata realizzata, peraltro, depositano e spianando rifiuti non pericolosi, quali conci di tufo, cemento, piastrelle, e pericolosi, ovvero, persino lastre in Eternit contenenti, quindi, amianto. I cui effetti nocivi sulla salute sono noti praticamente a tutti. 

CC FORESTALE  1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

Torna su
LeccePrima è in caricamento