Cronaca

Lavoro nero: finanzieri identificano anche accompagnatore turistico e maestro d’ascia

I controlli sono stati eseguiti in tutta la Puglia e anche nel Salento. Sono 14 i datori sanzionati dalle fiamme gialle

Uno dei momenti dell'operazione

LECCE – Controlli anti lavoro nero, condotti su tutto il territorio regionale,  hanno interessato anche il Salento. Sono infatti 45 gli interventi eseguiti dai finanzieri in provincia di Lecce, per stanare trasgressori. Venti lavoratori, “intervistati” dai militari, come si dice in gergo, sono risultati scoperti di qualunque forma contrattuale prevista dalla legge.

Altri tre, inoltre, erano invece in posizione irregolare. Sono in tutto 14 i datori di lavoro nei confronti dei quali sono scattati verbali, per la contestazione del reato. Ma le posizioni di altri 44 lavoratori sono tuttora al vaglio degli uomini delle fiamme gialle del comando provinciale: non sono del tutto chiare e i finanzieri vogliono approfondirle.

IL VIDEOcontrolli lavoro nero-2

I settori di intervento sono stati soprattutto quelli dell’edilizia e della ristorazione e delle strutture ricettive: chioschi sulla spiaggia, ristoranti e alberghi. Ma a finire nei guai, anche un uomo che accompagnava dei turisti nelle grotte di Santa Maria di Leuca, senza alcun contratto. E’ accaduto anche a Gallipoli, dove la posizione in nero ha riguardato un maestro d’ascia. I comuni setacciati sono stati soprattutto quelli turistici sui litorali: oltre al Capo di Leuca e la Città Bella, anche Otranto e il circondario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero: finanzieri identificano anche accompagnatore turistico e maestro d’ascia

LeccePrima è in caricamento