rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Lavoro nero: scoperti sette imprenditori, richiesta la sospensione per due attività

I controlli della guardia di finanza si sono svolti nelle ultime due settimane su tutto il territorio provinciale. Rilevate anche una cinquantina di violazioni in tema di rilascio di scontrini e ricevute fiscali

LECCE – Dodici lavoratori assunti senza contratto, praticamente in nero, altri tre in maniera irregolare, ma anche una cinquantina di violazioni in tema di rilascio degli scontrini fiscali. È il sunto di due settimane di controlli effettuati dalla guardia di finanza del comando provinciale di Lecce su tutto il territorio.

In tema di lavoro nero, le attività ispettive hanno riguardato in particolare i comuni di Lecce, Maglie, Melendugno, Ruffano e Morciano di Leuca. E le violazioni riscontrate hanno interessato, tra l’altro, ristoranti, imprese edili e di impiantistica. In particolare, sono stati sette i datori di lavoro che utilizzavano manodopera in nero, scoperti durante gli interventi. Due di questi imprenditori sono stati segnalati all’Ispettorato territoriale del lavoro per valutare la possibilità di una sospensione dell’attività.

Inoltre, nel corso di ulteriori controlli a contrasto all’evasione fiscale, i finanzieri leccesi hanno rilevato 53 violazioni nel rilascio di scontrini e ricevute fiscali. Tra gli esercizi commerciali interessati figurano bar, pub, bracerie, macellerie, creperie, gelaterie e negozi di abbigliamento.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero: scoperti sette imprenditori, richiesta la sospensione per due attività

LeccePrima è in caricamento