Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Le borse acquistate via social? Tutta una truffa escogitata in Sicilia

La vittima è una donna di Corsano. Ha speso 350 euro, senza ricevere nulla. I carabinieri hanno rintracciato due catanesi

CORSANO – Ha scovato alcune borse di pelle navigando su Facebook. Le sono piaciute e ha trovato il prezzo vantaggioso, decidendo così di acquistarle. La sua idea: fare regali ad amici e parenti per Natale.

Ma una donna di Corsano è stata tradita dalla persona con cui aveva allacciato rapporti via social. Si è fidata, attendendo invano che la merce arrivasse. I soldi, però, li ha spesi, eccome: 350 euro. Le feste natalizie alla fine sono passate, ma la pazienza è di certo finita ancor prima. E dalla denuncia presentata presso la stazione locale dei carabinieri, è partita un’indagine che ha permesso di denuncia a piede libero per truffa due donne, P.A. 34enne e T.V.C. 26enne, entrambe di Catania.

La vittima ha pagato su carta ricaricabile per quelle borse mai giunte a destinazione, probabilmente del tutto inesistenti, se non in fotografia. I carabinieri di Corsano, dopo una serie di accertamenti e riscontri, anche attraverso gli uffici legali del social network e del circuito bancario della carta prepagata, hanno appurato che la truffa sarebbe stata escogitata da ben due persone: la prima donna, infatti, avrebbe inserito il finto annuncio di vendita, l’altra avrebbe incassato la somma.

I militari del comune del Capo di Leuca si sono avvalsi della collaborazione dei colleghi delle stazioni di Catania Piazza Dante e Catania Librino per rintracciare le due donne, che sono state inchiodate alle proprie responsabilità. Al momento sono in corso altre indagini per capire se le due catanesi si siano rese artefici di altri raggiri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le borse acquistate via social? Tutta una truffa escogitata in Sicilia

LeccePrima è in caricamento