Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Le bruciano il portone di casa, fuoco spento dai vicini

Ennesimo attentato incendiario: questa volta ignoti hanno dato alle fiamme il portone di un'abitazione estiva di Porto Cesareo di una 74enne di Copertino. Lievi i danni. Sul posto i carabinieri

Le fiamme balenate nel buio di una marina che ormai va svuotandosi hanno svegliato i vicini, che sono stati i primi ad intervenire, scongiurando danni maggiori. Resta il gesto, però, al quale i carabinieri stanno cercando di dare una collocazione: intimidazione o vandalismo? L'episodio s'è verificato intorno alle 23,30, nella marina di Porto Cesareo. Alcuni ignoti, usando molto probabilmente del comune liquido infiammabile, hanno appiccato le fiamme al portone dell'abitazione estiva di un'imprenditrice vedova 74enne di Copertino, al momento dell'episodio disabitata, per poi dileguarsi in fretta e furia.

Il crepitio del legno arso dal fuoco ha attirato l'attenzione dei vicini, che, oltre a chiamare i vigili del fuoco, giunti da Veglie, hanno provveduto con mezzi di fortuna ad estinguere le fiamme. Per le indagini sono stati chiamati i carabinieri della stazione locale, che hanno avvisato la donna del gesto chiedendole ovviamente anche indicazioni sui possibili responsabili. Escludendo a priori la un gesto estorsivo, la 74enne non ha saputo fornire ulteriori dettaglio utili all'indagine. Né i vicini di casa hanno avuto modo di notare, nella penombra, qualche figura. Si sono riversati in strada a fatto ormai compiuto.


Fatto singolare, questo della notte scorsa è l'ennesimo attentato incendiario di piccola entità compiuto nelle ultime settimane nel Nord Salento: fra cassette della posta, bidoni della spazzatura, portone del Municipio, sono diversi gli atti compiuti in vari comuni: Leverano, Squinzano e Trepuzzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le bruciano il portone di casa, fuoco spento dai vicini

LeccePrima è in caricamento