Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Le donne viste da una donna

La magia dell'incontro ha il potere di partorire e quello di generare grazia. Creatività e procreazione. E una delle più grandi sfide è proprio partorire se stessi, riuscire da noi stessi

Le donne viste da Pablo Picasso

Pagliuzze d`oro per festeggiare la Giornata Internazionale della Donna. Trionfo di giallo, ed una candelina su cui soffiare per il primo complimese di LeccePrima. Che magica coincidenza. L'entusiasmo è quello di quando ci si è appena fidanzati. Tutto vibra di energia propria, tutto sorride, si rovescia come una generosa cornucopia colma di frutta e fiori, come la scollatura abbondante di una donna che ride.
Il motore del giornale online è caldo e mantenuto tale da una forza straordinaria di
600 contatti con punte di 800, e superate le 200mila pagine viste. Il che suona anche un po'sensuale.

Così succede che da un'idea partono altre nascite. La rete dei clic si allarga, tessuta come arazzo di storie infinite che si aggiorna ogni istante. La magia dell'incontro, così la donna ha il potere di partorire e quello di generare grazia. Creatività e procreazione. E probabilmente una delle più grandi sfide è proprio partorire se stessi, riuscire da noi stessi. Copiose lacrime quando le possibilità si fermano per strada. Le stesse da dove è nata questa giornata mondiale.

Per questa giornata parteciperò ad un incontro speciale qui a Londra dedicato alle donne e organizzato da Crisis Skylight, un centro di attività che si occupa di senzatetto ed ex senzatetto. Corsi di musica, yoga, canto, cucito, pittura per risvegliare quella capacità di creare, o procreare.

Ospite d'onore Lady Jan Chalmers un'ex infermiera inglese, da tempo impegnata con il progetto Keiskamma Trust. Fu fondato nel 2003 in Sud africa da Carol Hofmeyr, una coraggiosa dottoressa recentemente insignita dell'onorificenza di Cittadino dell'anno. Potere dell'immaginazione e del coraggio. Dei sogni e dell'amore verso gli altri. Anche il Keiskamma project parte dalla creatività, la usa come strumento di guarigione e possibilità di vita.

Da quelle parti circondate dall'Oceano Indiano esiste un gruppo dove alcune donne per vivere ricamano arazzi, dipingono storie con fili colorati e pazienti. Piccoli punti che si ripetono, che tessono speranza.

Auguri alla donna che ride e a quella che piange, entrambe si possono dare una mano.
Auguri a LeccePrima, piccola grande creatura.

Mille di questi sorrisi e di contatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le donne viste da una donna

LeccePrima è in caricamento