Nubifragio di un’ora, allagamenti e danni lungo parte del litorale adriatico

Duramente colpite le marine di Lecce, a partire da Frigole, fino a Fasano. Scantinati e casa sotto'acqua, vari gli interventi

LECCE – No. Quello che vedete nella foto di apertura non è un fotogramma rubato alla leggendaria scena della sfida di calcio fra scapoli e ammogliati del film Fantozzi, il primo della saga, quando “implacabilmente si presenta sul campo da gioco il nuvolone da impiegati” - come narra la voce fuori campo del compianto Paolo Villaggio - trasformando il terreno da gioco in un pantano oltre ogni limite di praticabilità.

Più semplicemente, è un ritratto di Spiaggiabella, marina di Lecce, dopo un temporale di appena un’ora, nel primo pomeriggio. E anche le altre immagini arrivano dalla stessa zona e raccontano di un disagio che ha radici lontane, quando in altri periodi in tante, troppe parti del Salento, si è costruito senza schemi, con il susseguirsi di condoni. Ergo, portando a disastri prevedibili e con le amministrazioni sempre impacciate sul punto. Tant’è. Ecco il pantano, i torrenti sorti all’improvviso, l’acqua all’altezza della vita.     

Il maltempo ha fatto di nuovo capolino questo pomeriggio in un’area piuttosto ristretta della provincia di Lecce, abbattendosi soprattutto sulle marine del capoluogo, in un tratto compreso tra Frigole e Torre Rinalda. Comportando allagamenti e interventi dei vigili del fuoco. E con tanto di alert lanciato dalla polizia locale del capoluogo tramite il canale Telegram. Con le via Ustica, Torvaianica e Ortona di Spiaggiabella tornate transitabili solo poco prima delle 21 e piazza Paradiso circa un'ora dopo.

Video | Spiaggiabella sommersa dall'acqua

Peggio, poi, è andata risalendo verso nord, nella zona di Brindisi. Anche qui strade allagate con acqua in cantine e abitazioni, muretti crollati, automobilisti bloccati. Danni più alti, insomma, anche perché hanno riguardato tutta la fascia costiera della provincia, fino a Fasano. Numerose le richieste di aiuto specie da Pezze di Greco e di Torre Canne. E situazione particolarmente critica sulla strada statale 379 per Bari, all’altezza di Torre Spaccata. 

Per la parte di Brindisi: www.brindisireport.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento