menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valigia sospetta, arrivano gli artificieri ma dentro non c’era alcun ordigno

L'allarme è scattato intorno alle 11 a Lecce, nei pressi dell'istituto Calasso. Dentro il trolley, soltanto spazzatura

LECCE – A pochi metri da Villa comunale e Prefettura, abbandonata nel piazzale, addossata a un palo della luce, quasi al riparo di una siepe, quella valigia ha destato qualche sospetto. Proprio lì, dove via Giuseppe Garibaldi confluisce in via XXV Luglio, si trova l’istituto tecnico commerciale “Calasso”.

E così, è stata chiamata la polizia locale che, a sua volta, dopo un primo sopralluogo e aver avvisato i carabinieri, ha delimitato l’area in attesa che l’Arma inviasse gli artificieri. In questi casi, infatti, come da protocollo, si attiva la verifica degli esperti per scongiurare che oggetti ritenuti sospetti, specie se accanto a siti sensibili, possano custodire qualche ordigno.

Le segnalazioni sono arrivate intorno alle 11 di oggi e l’intervento, in attesa che sopraggiungesse la camionetta degli artificieri, con il robot teleguidato antisabotaggio Pedsco Rmi 94, è terminato attorno alle 13. I carabinieri, una volta approntato tutto per l’intervento, hanno chiuso per alcuni minuti il traffico in direzione da viale Michele De Pietro verso via XXV Luglio, facendolo deviare su via Felice Cavallotti.

Video | L'artificiere dell'Arma al lavoro

Grazie alla tecnologia in dotazione ai carabinieri, la valigia è stata così spostata e si è potuto verificare il contenuto. Dentro, per fortuna, c’erano solo buste piene di stracci e spazzatura, come già accaduto in tante altre occasioni. L’ultima, il 3 ottobre scorso accanto all’ingresso di un market Eurospin di Lecce, quello che sorge nei pressi dell’ospedale “Vito Fazzi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento