Un controllo, la scoperta: oltre mezzo chilo di "erba" e dosi di cocaina

Su via Vernole, poco prima dell'ingresso a Lecce, i carabinieri della Sezione radiomobile hanno fermato e poi arrestato un 19enne di Castrignano de' Greci

LECCE – Quando la paletta s’è alzata e i carabinieri l’hanno invitato ad accostare, Andrea Rizzelli, 19enne di Castrignano de' Greci, ha iniziato a sudare freddo. Il giovane, che si accompagnava a una ragazza (risultata estranea ai fatti) nascondeva in auto delle sostanze stupefacenti. E non è riuscito a mantenere la calma. Un atteggiamento che ha insospettito i militari, i quali hanno deciso di passare a un controllo più approfondito. Non solo documenti d’identità e del veicolo. Ed è così che hanno trovato marijuana e cocaina.

L’arresto è avvenuto ieri sera fra Merine e Lecce, lungo la provinciale per Vernole. I carabinieri della Sezione radiomobile del capoluogo, che da mesi stanno mettendo a segno arresti a catena, avevano deciso di fermarsi lungo una delle principali arterie per le marine adriatiche. Da lì, infatti, passa buona parte del traffico destinato verso località come San Foca e Torre dell’Orso. E l’autovettura guidata da Rizzelli è stata solo una delle tante fermate per un controllo. Con la differenza, che ha portato a una scoperta che forse nemmeno i militari si aspettavano.

Addosso, il 19enne aveva dodici dosi di marijuana e una da mezzo grammo di cocaina. Già la suddivisione è indice di possibile spaccio. E, come sempre accade, la verifica non è terminata con il primo sequestro. I carabinieri hanno deciso di andare a fondo e così hanno pensato bene di fare una capatina a Castrignano, per una perquisizione domiciliare. E in casa, hanno trovato altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine, sotto sequestro sono finiti 586,10 grammi di marijuana e 2,85 di cocaina. Così come bilancino, 320 euro e materiale ritenuto utile per confezionare le varie sostanze. Sentito il pubblico ministero Paola Guglielmi, per Rizzelli è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ed è finito in carcere. La ragazza che si trovava con lui, invece, è stata rilasciata senza alcuna conseguenza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento