menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un controllo, la scoperta: oltre mezzo chilo di "erba" e dosi di cocaina

Su via Vernole, poco prima dell'ingresso a Lecce, i carabinieri della Sezione radiomobile hanno fermato e poi arrestato un 19enne di Castrignano de' Greci

LECCE – Quando la paletta s’è alzata e i carabinieri l’hanno invitato ad accostare, Andrea Rizzelli, 19enne di Castrignano de' Greci, ha iniziato a sudare freddo. Il giovane, che si accompagnava a una ragazza (risultata estranea ai fatti) nascondeva in auto delle sostanze stupefacenti. E non è riuscito a mantenere la calma. Un atteggiamento che ha insospettito i militari, i quali hanno deciso di passare a un controllo più approfondito. Non solo documenti d’identità e del veicolo. Ed è così che hanno trovato marijuana e cocaina.

L’arresto è avvenuto ieri sera fra Merine e Lecce, lungo la provinciale per Vernole. I carabinieri della Sezione radiomobile del capoluogo, che da mesi stanno mettendo a segno arresti a catena, avevano deciso di fermarsi lungo una delle principali arterie per le marine adriatiche. Da lì, infatti, passa buona parte del traffico destinato verso località come San Foca e Torre dell’Orso. E l’autovettura guidata da Rizzelli è stata solo una delle tante fermate per un controllo. Con la differenza, che ha portato a una scoperta che forse nemmeno i militari si aspettavano.

Addosso, il 19enne aveva dodici dosi di marijuana e una da mezzo grammo di cocaina. Già la suddivisione è indice di possibile spaccio. E, come sempre accade, la verifica non è terminata con il primo sequestro. I carabinieri hanno deciso di andare a fondo e così hanno pensato bene di fare una capatina a Castrignano, per una perquisizione domiciliare. E in casa, hanno trovato altro.

Alla fine, sotto sequestro sono finiti 586,10 grammi di marijuana e 2,85 di cocaina. Così come bilancino, 320 euro e materiale ritenuto utile per confezionare le varie sostanze. Sentito il pubblico ministero Paola Guglielmi, per Rizzelli è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ed è finito in carcere. La ragazza che si trovava con lui, invece, è stata rilasciata senza alcuna conseguenza.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento