Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Lite furiosa e botte alla compagna, arrestato. Sequestrato anche un coltello

È successo in mattinata a Lecce. Le volanti hanno fermato un 55enne. La donna medicata, ma ha rifiutato il ricovero. L'arma lanciata su una copertura sottostante l'appartamento

LECCE –Una notte intera di litigi furibondi fra quella coppia, che non sono certo sfuggiti ai residenti della palazzina, poi, al mattino, l’arrivo di una volante di polizia. E per F.M., 55enne di Lecce (a tutela della vittima, omettiamo le generalità complete) sono scattate le manette, dopo una ricostruzione minuziosa dei fatti svolta dai poliziotti, che hanno raccolto diverse testimonianze e sequestrato anche un grosso coltello.

L’uomo, invano, avrebbe cercato di sbarazzarsi di quell’arma, che, dunque, potrebbe aver impugnato all’apice del diverbio per minacciare la compagna, una donna di 41 anni. Gravi, ora, le accuse formulate a carico del 55enne, soggetto peraltro con precedenti: sequestro di persona, lesioni, violenza privata, minacce e maltrattamenti.

L’intervento dei poliziotti è avvenuto intorno alle 11 di questa mattina, dopo una telefonata al 113. Come detto, la violenta lite sarebbe durata a lungo, iniziata già a notte inoltrata. Gli agenti hanno ascoltato anche gli altri inquilini della palazzina in cui si sono verificati i fatti, per ricostruire meglio la dinamica, ritrovando un coltello da cucina lungo 32 centimetri, che F.M. avrebbe gettato su una copertura al di sotto del suo appartamento.

La donna è stata medicata sul posto dagli operatori del 118 a causa di alcune escoriazioni riportate, rifiutando il ricovero. Il pubblico ministero Massimiliano Carducci ha disposto per il 55enne, che è difeso dall’avvocato Umberto Leo, gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite furiosa e botte alla compagna, arrestato. Sequestrato anche un coltello

LeccePrima è in caricamento