Offeso perché di colore e minacciato per ottenere denaro: in carcere

Arrestato dall volanti un 34enne rumeno. La vittima predestinata, un senegalese al quale avrebbe tentato più volte estorsioni

LECCE – Sarebbe arrivato anche a colpirlo con più fendenti di un coltello, nel tentativo di farsi consegnare un’ingente somma di denaro, dopo averlo offeso perché di colore. Una serie di denunce e segnalazioni hanno fatto scattare l’arresto per Costel Bambu, un cittadino rumeno di 34 anni, senza senza fissa dimora, già noto per una serie di vicissitudini. Torna, dunque, ancora una volta in carcere, Bambu, e questa volta con un’accusa pesante: tentata estorsione aggravata dall’uso di armi, lesioni e con finalità di discriminazione e odio etcnico e razziale.

Ad arrestarlo, nella notte, sono stati gli agenti delle volanti della questura, che hanno dato esecuzione a una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle ondagini preliminari. Diversi sarebbero stati gli episodi, tutti ai danni di un senegalese, anch’egli senza fissa dimora: le minacce, anche di morte, avrebbero tutte avute un fine estorsivo.

Vi è stato un episodio particolarmente grave, che risale al 14 settembre scorso, avvenuto nei pressi della stazione ferroviaria di Lecce. Qui, Bambu, dopo aver insultato più volte la vittima per il colore della pelle, avrebbe cercato di estorcere ben 630 euro, colpendo il senegalese, più volte con un coltello. Il peggio era stato evitato proprio grazie a un intervento degli agenti delle volanti. E, nei giorni seguenti seguenti, poco o nulla sarebbe cambiato: offese e persecuzioni sarebbero continuate sempre per ottenere soldi.

Una volta rintracciato, il 34enne è stato condotto in carcere. Nel passato si annoverano altri motivi per cui il rumeno era stato arrestato. Nel 2017, per furto, su mandato di cattura europeo emesso delle autorità del suo Paese d’origine (dove il fatto si è consumato). In precedenza, nel 2014, per essersi scagliato, con il fratello, contro i carabinieri, fatto avvenuto, in quella circostanza, a Calimera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento