Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Allontanato da casa, torna e maltratta i congiunti: il gip lo manda in carcere

Un 34enne leccese non ha rispettato la misura cautelare a suo carico. Ieri gli agenti delle volanti di polizia l'hanno arrestato

Foto di repertorio.

LECCE – Non ha rispettato l’ordine del giudice ed è arrivata la decisione, severa: carcere. Nella casa circondariale di Borgo San Nicola è finito Toni Vetrani, un 34enne di Lecce. Sono stati gli agenti della Sezione volanti della ad arrestarlo, dando così esecuzione di ordinanza che arriva in sostituzione di un’altra misura cautelare, quella dell’allontanamento dalla casa familiare.

A deciderlo, il giudice per le indagini preliminari, Giovanni Gallo. A carico dell’uomo c’era una denuncia risalente al 30 maggio scorso. Quel giorno, nonostante fosse in atto la misura che gli impediva di accedere in casa, vi sarebbe rientrato, rendendosi responsabile di maltrattamenti a carico della sua famiglia. E il giudice ha valutato che fosse necessaria la restrizione in carcere, ritendendo che evidentemente la misura a suo carico fosse inadeguata.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allontanato da casa, torna e maltratta i congiunti: il gip lo manda in carcere

LeccePrima è in caricamento