Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Rudiae / Via Evangelista Menga

Dopo la pioggia, i crateri: gomme forate e c'è pure chi provvede da sé

Lamentele da più parti per buche e allagamenti: quartieri Ferrovia e Leuca, ma anche zone nuove, come nel caso di via Cudazzo

Stamattina in via Menga. Sotto, immagini da via Cudazzo e via Leuca.

LECCE – Prima la neve, così candida e insolita nel Salento, ma anche così pesante e pericolosa, con la formazione di scivolose lastre di ghiaccio. Poi la grandine, un pericolo pubblico in formato chicchi gelati. Infine le piogge scroscianti. E le fosse sul manto stradale, di cui Lecce è storicamente colma, si trasformano più che mai in fameliche bocche pronte a inghiottire ogni pneumatico e a mordere ogni caviglia.  

“Allu squagghiare te la nie se idenu… le buche”, dicono in questi giorni i leccesi, parafrasando un detto dal finale, per la verità, un po’ più esplicito. La verità, appunto, è che di cavità son piene le strade, specie alcune, e che l’esasperazione di molti ha toccato ormai l’apice ora che l'inverna sembra volerle allargare tutte, a ogni costo. Così, si arriva anche al grottesco dei fai da te, come in via Evangelista Menga, nel rione Casermette del quartiere Ferrovia. Alcuni "amanti" del bricolage col bitume sono stati immortalati questa mattina all’insolita opera.

“Questo è solo un esempio di ciò che succede alle nostre periferie ogni qual volta la pioggia si presenta”, chiosa una residente, ormai stufa, e che ci contatta via Facebook. “Siamo costretti a tamponare autonomamente buche non esattamente piccole”. E pare che la situazione, sentendo i residenti, si verifichi “da anni”. “La buca in questione continua ad allargarsi a ogni pioggia battente, il rischio di farsi seriamente male non è poi così lontano”. L’invito al sindaco Paolo Perrone e all’amministrazione: “Vogliamo prenderne atto e trovare una soluzione?”

Neanche faro apposta, nel pomeriggio una seconda segnalazione, questa volta tramite mail, da via Ada Cudazzo, quasi ai margini del rione Aria Sana di San Cesario, in un’area di recente espansione urbanistica di Lecce dove si presupporrebbe che tutto fosse più nuovo e quindi meno soggetto alla grattugia del maltempo. Neanche a dirlo. Un lettore ha immortalato una serie di buche quasi in sequenza e rattoppi non proprio ad arte. In una di queste insidiose voragini è finita anche la sua automobile. Una gomma è scoppiata ed è stato costretto a chiamare la polizia locale.

E se non solo buche, anche con gli allagamenti non si scherza. Nei giorni scorsi, proprio le piogge hanno portato a qualche protesta nella zona fra via Leuca, nell’omonimo quartiere, e via Stampacchia. Davanti allo Sportello dei diritti fondato da Giovanni D’Agata, la lamentela di chi ha visto questa zona, dove proprio di recente sono terminati i lavori di ammodernamento, diventare una specie di catino. “L'acqua sta arrivando dentro i locali”, ha spiegato un commerciante via mail allo Sportello, chiedendosi con sarcasmo se non fosse il caso di proseguire con i gommoni. “Siamo disperati, da quando hanno rifatto via Leuca andiamo sempre peggio”. Da qui anche la possibilità che venga avviata qualche richiesta di risarcimento danni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la pioggia, i crateri: gomme forate e c'è pure chi provvede da sé

LeccePrima è in caricamento