Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Resa dei conti a colpi di cacciavite in via Duca degli Abruzzi: un ferito

La lite fra un senegalese, che ha riportato una prognosi di dieci giorni, e un ghanese, è degenerata. Sarebbe spuntato un oggetto atto a offendere. L'episodio è avvenuto nel primo pomeriggio nella via del borgo antico già al centro di molte polemiche per le continue risse e aggressioni

Via Duca degli Abruzzi di giorno.

LECCE – Via Duca degli Abruzzi non si smentisce mai e anche nel primo pomeriggio di oggi, in un centro storico assolato e ancora semideserto, una lite (forse amplificata anche dai fumi dell’alcool) è totalmente degenerata, fino all'aggressione perpetrata da un cittadino straniero ai danni di un altro. 

Gli alterchi in quella zona di Lecce sono quasi all’ordine del giorno, i controlli si fanno sempre più serrati, la via è controllata anche da videocamere puntate in particolare vicino ai punti d’aggregazione e collegate direttamente alla questura, che dista poche centinaia di metri, ma del problema non si viene a capo.

Dalle tasche di uno dei due, un ghanese, sembra infatti che sia spuntato un cacciavite. E' quanto si è riusciti a ricostruire. Certo è che l'altro è finito al tappeto, con una ferita lacertocontusa alla cute della testa. Il primo  se l'è poi data a gambe levate, ma è stato rintracciato a breve distanza, nel piazzale della Camera di commercio.

Il senegalese, intanto, è stato trasportato in ospedale con un codice giallo dal personale della Croce rossa italiana, giunta sul posto richiamata da alcuni passanti.

Non è chiaro il motivo che necessitava una sorta di resa dei conti, ma il ferito perdeva molto sangue ed è stato trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi”. Le sue condizioni non sono comunque gravi. Ha riportato una prognosi di dieci giorni.

Sulle tracce del fuggitivo si sono intanto messi gli agenti di polizia delle volanti, che, dalle descrizioni fornite e dalla via di fuga, l’hanno rintracciato a breve distanza, portandolo in questura per l’identificazione e gli adempimenti del caso. Sembra che i due, comunque, non siano stati collaborativi nel fornire una propria versione. Lo stesso ferito, per il momento, non ha sporto denuncia. Le indagini continuano, ma intanto senegalese e ghanese sono stati rilasciati. 

Di recente si sono verificati in zona altri due episodi piuttosto gravi. Verso la fine di giugno, un leccese e un commerciante dello Sri Lanka sono stati denunciati per rissa. Il primo aveva un coltello, il secondo l’ha colpito con un’asta di ferro.

Resta però quasi “epico” lo scontro in stile “Battaglia dei Five Points” della mattina di 23 maggio, dove fra morsi in volto, coltellate e pistole modificate, in quattro sono stati arrestati dalla polizia, giunte in massa. Due delle rissanti erano donne. E si tratta soltanto di due episodi, forse fra i più gravi di una lunga serie.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resa dei conti a colpi di cacciavite in via Duca degli Abruzzi: un ferito

LeccePrima è in caricamento