In scooter sorprendono il calciatore Ferreira Pinto e gli sottraggono il portafogli

L'attaccante esterno brasiliano del Lecce è stato minacciato due due individui in piazza Mazzini. Ha sporto denuncia in questura. L'azione è stata molto concitata e non è riuscito a cogliere molti particolari sugli aggressori, i quali sono fuggiti con 300 euro e i suoi effetti personali

LECCE – Brutta disavventura per il calciatore Adriano Ferreria Pinto, 35enne, il quale ha subito una rapina in pieno centro. I malviventi sono fuggiti con un portafogli pieno di documenti ed effetti personali e con un bottino in contanti di 300 euro.

Il fatto è avvenuto poco prima della 17, in piazza Mazzini. Il giocatore del Lecce (è giunto all’inizio della stagione in corso), di nazionalità brasiliana, si trovava a piedi, nei pressi della galleria, quando è stato improvvisamente affrontato da due giovani.

Tutta l’azione è stata molto concitata, tanto che l’attaccante esterno non sarebbe riuscito a cogliere molti particolari sugli aggressori. Questi sarebbero giunti a bordo di uno scooter, di cui però non avrebbe letto la targa, dopodiché sarebbe stato minacciato, forse con un coltello. Letteralmente preso “in pressing” alle spalle.

Ferreira Pinto non avrebbe nemmeno avuto il tempo di difendersi in qualche modo. Piuttosto che rischiare un’aggressione, ha preferito accontentare i due malviventi e cedergli il portafogli. Dopodiché, smaltito lo choc iniziale, si è recato direttamente in questura per sporgere denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le volanti già disseminate in città si sono messe subito in cerca dei rapinatori, pur non avendo molti particolari di riferimento per poterli rintracciare. E’ probabile che i due fossero già in cerca di qualche “preda” e che, avendolo notato e forse riconosciuto, abbiano deciso di puntare con decisione verso di lui, nella speranza di fare bottino grosso.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento