Schiuma negli occhi, finisce in ospedale. I prodotti erano irregolari

Carnevale, lo scherzo "innocente" di un bambino e un passante finisce al pronto soccorso. Scatta il controllo della polizia locale vicino alla Villa comunale: sanzionato un commerciante che rivendeva bombolette senza marchio CE

LECCE – Il bruciore agli occhi era tale che il malcapitato, vittima di uno scherzo che un bambino reputava innocente, è stato costretto a recarsi persino al pronto soccorso. È nato così, da una segnalazione, un controllo ad alcuni commercianti ambulanti che nella tarda mattinata di ieri stavano vendendo bombolette spray di schiuma colorata e stelle filanti ai bambini, scoprendo che alcuni di questi prodotti erano privi del marchio CE. Importati e rivenduti in modo del tutto irregolare.

Il richiamo del carnevale è sempre forte per tante mascherine che in questi giorni affollano le vie della città, la tentazione di giocare qualche tiro, nel solco della tradizione, anche, ma i rischi sono sempre dietro l’angolo, specie quando si abbia a che fare con prodotti di più che dubbia origine.

Era da poco trascorso mezzogiorno, quando un passante ha chiamato il comando della polizia locale per lamentare quanto accadutogli. Si trovava in via XXV Luglio quando era stato colpito in volto dalla schiuma spruzzata da un bambino. Subito aveva iniziato a lacrimare, avvertendo un forte bruciore. E spiegando anche di aver visto quei prodotti in vendita su alcune bancarelle.

Dopo la telefonata, sul posto sono stati inviati gli agenti più vicini alla zona, che in quel momento erano in servizio a piedi in via Salvatore Trinchese. I quali si sono avvicinati a due commercianti, entrambi titolari di un posteggio autorizzato, nei pressi della Villa comunale. In un caso è risultato tutto in regola. Non nel secondo. Sul banco c’erano 68 fra bombolette spray di schiuma e stelle filanti, prive dell’etichettatura obbligatoria. La merce irregolare è stata sequestrata a scopo cautelare e il commerciante multato per 3mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il divertimento dei nostri bambini deve passare anche dall’attenzione verso l’utilizzo di prodotti che siano sicuri e non presentino rischi di alcun tipo”, dichiara l’assessore alla Polizia locale, Sergio Signore. “La Polizia locale di Lecce è al fianco dei cittadini, in particolare dei più piccoli, per proteggerli da eventuali rischi derivanti dalla vendita di giochi non regolari”. Il comandante Donato Zacheo, dal canto suo, assicura che i controlli senso proseguiranno per tutto il periodo di carnevale. Proprio per scongiurare altri incidenti di questo tipo, dovuti all’uso di prodotti che possono risultate nocivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento