rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Il panificio? Senza alcuna autorizzazione: la scoperta e la chiusura

Durante un sopralluogo il Nas di Lecce non solo ha rilevato diverse carenze, ma soprattutto ha scoperto come l'attività di produzione e vendita non fosse praticamente registrata

LECCE – Un’attività commerciale è stata chiusa dopo un’ispezione dei carabinieri del Nas di Lecce. E non si tratta, in questo caso, “solo” di diverse carenze che sarebbero state riscontrate dai militari specializzati nella tutela della salute, nel corso del loro sopralluogo, ma addirittura – ed è un aspetto che sfiora il surreale – dell’assenza di qualsiasi autorizzazione e registrazione dello stabilimento alimentare. Insomma, i carabinieri si sono trovati di fronte a un esercizio anche piuttosto datato, che realizzava e vendeva prodotti da forno, ma che finora non era evidentemente mai controllata. Finora.

Nel panificio in questione, che si trova in un comune della fascia del capoluogo e di cui però non è stato indicato il nome, secondo quanto riportato in una nota stampa del Nas, vi sarebbero state gravi carenze strutturali e igienico sanitarie. Ma, soprattutto, deve aver sorpreso l’aspetto documentale. Non esisterebbe autorizzazione e registrazione dello stabilimento e l’attività si sarebbe svolta in totale assenza di procedure di autocontrollo.

I Nas hanno interessato della questione il Servizio igiene alimenti e nutrizione dell’Asl di Lecce, che ha disposto l’immediata cessazione dell’attività. Il valore della struttura chiusa ammonta a 350mila euro. Sono state contestate sanzioni amministrative per 3mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il panificio? Senza alcuna autorizzazione: la scoperta e la chiusura

LeccePrima è in caricamento