Fermato con cocaina nelle tasche, altra era a casa: finisce ai domiciliari

Gli agenti della sezione volanti di polizia hanno arrestato un 32enne, bloccato per un controllo non lontano dalla questura

LECCE – Aveva cocaina nelle tasche e altra in casa e per questo è finito in arresto, ai domiciliari. Nei guai è finito, ieri pomeriggio, Simone Taccogno, 32enne. Il giovane è stato fermato da una volante di pattuglia mentre si trovava in via Padre Bernardino Realino, a Lecce, praticamente a breve distanza dalla questura.

Già durante il controllo, il 32enne avrebbe manifestato segni di nervosismo, dando la sensazioen che potesse nascondere qualcosa. Perquisito, aveva addosso una bustina di cellophane trasparente  chiusa all’estremità con del nastro adesivo contenente poco più di 1 grammo di  cocaina.

Un’ulteriore bustina di cellophane, contenente 4 grammi, sempre di cocaina, è stata poi trovata nascosta nella camera da letto dell’abitazione del giovane, in casa del quale gli agenti hanno esteso la perquisizione. E’ stato così dichiarato in arresto e sottoposto ai domciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento