Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Viaggia contromano, panico sulla tangenziale est. "Non me n'ero accorto"

Sequestrata l'auto, patente ritirata e sanzionato un 33enne originario del tarantino. Tanti gli automobilisti che hanno chiamato al 113 per segnalare il veicolo. Fermato da una volante di polizia all'altezza dell'uscita per lo stadio di Lecce, ha spiegato di non essersi accorto di niente

LECCE – Un situazione sospesa a metà strada fra il grottesco e il pericoloso. Estremamente pericoloso. E per la verità, a ben vedere, neanche fin troppo inusuale. Un 33enne originario del tarantino è stato fermato ieri mattina, poco prima delle 10, da una volante di polizia, prima che provocasse qualche incidente grave.

Con la sua auto, infatti, aveva imboccato la tangenziale est contromano. Diverse le telefonate di automobilisti finiti nel panico, nel vedersi arrivare letteralmente contro quel veicolo, fortunatamente sempre scansato. Gli agenti, con sirene e lampeggianti, si sono fiondati sull’anello d’asfalto che circonda il capoluogo e, all’altezza dello svincolo per lo stadio, hanno definitivamente bloccato l’auto.

Il giovane è caduto letteralmente dalle nuvole. Non si era per nulla accorto, a suo dire, di quanto accaduto. Ma le scuse e il rammarico sono serviti a poco. La patente gli è stata ritirata, l’auto sequestrata, e per lui è scattata ovviamente anche una pesante sanzione ai sensi del codice della strada.

Come detto, non è certo la prima volta che sulle tangenziali di Lecce, così come su altre imponenti arterie, quali le statali 101 e 16, avvengono simili episodi. In qualche caso si sono sfiorate, se non consumate, vere e proprie tragedie. Il più delle volte, auto contromano vengono segnalate a 112 o 113, ma non si riesce a rintracciarle perché, nel frattempo, hanno già imboccato qualche svincolo o gli automobilisti, accortisi dell’errore, hanno nel frattempo trovato una piazzola nella quale fermarsi e fare manovra.   

Sempre le auto, ma per una questione più “ordinaria”, protagoniste di un’altra vicenda che risale invece a ieri pomeriggio. Intorno alle 16,30, in piazzale Rudiae, i poliziotti hanno proceduto al controllo di un’Audi condotta da P.V., 30enne. Accanto un’amica, O.A.M., 44enne. Entrambe con precedenti di polizia, in particolare alla seconda risultava da applicare una sorveglianza speciale.

Ha quindi ricevuto la “lieta novella” sottoforma di notificata direttamente nel piazzale. Ma nei guai è finita anche la donna al volante. Non ci poteva stare, perché non ha mai conseguito la patente. Nei suoi confronti una denuncia a piede libero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggia contromano, panico sulla tangenziale est. "Non me n'ero accorto"

LeccePrima è in caricamento