menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriachi e senza mascherina importunano i passanti, nei guai due ragazzi

Un 22enne e un 23enne leccesi denunciati. Trovato anche un coltello. Interventi delle volanti anche per altre situazioni in città

LECCE – Quattro denunce a piede libero in un pomeriggio. È il risultato dei controlli in città delle volanti di polizia. Il caso più singolare riguarda senz’altro quello di due giovani che, dopo aver trascorso ore a bivaccare, bevendo birra, si sono ritrovati a importunare i passanti. Diverse sono state le chiamate al 113 da parte di cittadini, prima da via Tito Minniti, poi da piazzetta Congedo, per segnalare la fastidiosa situazione.

Entrambi senza mascherine e con due bottiglie di birra in mano, a un certo punti si sono così ritrovati di fronte una volante di polizia. Entrambi leccesi, uno dei due, un 22enne, per sottrarsi al controllo, ha iniziato a fuggire in direzione di via Sindaco Lupinacci, ma è stato presto fermato e identificato. Il secondo ragazzo, 23enne, è invece rimasto sul posto. Durante la perquisizione personale, nella tasca anteriore destra del giubbotto, è stato rinvenuto un coltello a serramanico.

Considerato che i due giovani erano palesemente inebri e senza i dispositivi di protezione individuale, sono stati sanzionati per ubriachezza molesta, oltraggio a pubblico ufficiale, e violazione della normativa Covid. Il 22enne è indagato anche per porto di oggetto atto a offendere. Il coltello, della lunghezza di 28 centimetri, con lama 13, è stato sequestrato.

Sempre ieri, in via Otranto, gli agenti di una volante hanno notato due stranieri che discutevano animatamente. Uno dei due, un gambiano, sosteneva di aver riconosciuto la sua bicicletta, rubata alcuni giorni prima, utilizzata da un tunisino 37enne che invece sosteneva di averla regolarmente acquistata. Il gambiano, tuttavia, ha dimostrato con delle foto e con la descrizione di alcuni particolari di essere realmente il proprietario della bicicletta, mentre il tunisino ha fornito indicazioni generiche e contraddittorie e pertanto è stato denunciato per ricettazione.

Infine, in via Taranto, i poliziotti di un’altra volante hanno notato un giovane che al loro cospetto, ha assunto un atteggiamento sospetto e, con un movimento rapido, ha nascosto un oggetto all’interno della tasca del marsupio. Fermato e identificato per un 35enne leccese, si è scoperto che all’interno della tasca anteriore del marsupio c’era un coltello a serramanico del tipo multiuso, lungo 18 di centimetri e lama affilata e terminante a punta, lunga 7 centimetri. È stato indagato per possesso di oggetto atto a offendere. Il coltello è stato sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento