Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Via Casale Bagnara

Pizzicato a rubare nell'auto si giustifica con gli agenti: "Lo sportello era aperto"

Denunciato un 25enne originario di Belluno. La segnalazione al 113 da un cittadino che ha notato movimenti sospetti attorno alle autovetture parcheggiata in via Casale Bagnara. Aveva anche un piede di porco ed è stato sorpreso all'interno di una Skoda Fabi, mentre rovistava nel vano portaoggetti

Foto di repertorio.

LECCE – “Lo sa, agente: l’occasione fa l’uomo ladro”. Non che sia stata proprio questa la frase pronunciata, quando l’hanno pizzicato nel vivo all’interno di un’auto, ma è sicuramente il concetto che traspare forte e chiaro. Quel giovane, T.E., 25enne, originario di Belluno, ha candidamente ammesso il tentativo di furto, ma non lo scasso: “Ho trovato l’auto già aperta e quindi sono entrato per cercare di rubare qualcosa da vendere in seguito”.

Era ancora buio pesto, quando una volante ha raggiunto la zona, via Casale Bagnara, una delle tante strade strette alle spalle di via Taranto. La segnalazione di un cittadino riguardo a movimenti sospetti attorno alle auto parcheggiate è giunta intorno alle 4,45.

Al loro arrivo, i poliziotti hanno notato un giovane mentre rovistava nell’abitacolo di una Skoda Fabia. E, sarà pure che avrà trovato aperto, come ha dichiarato, ma sul marciapiede, vicino alla portiera anteriore destra, gli agenti hanno anche visto un piede di porco di 70 centimetri, una busta di plastica contenete chiavi  in metallo di varie  forme e dimensioni ed una spazzola di acciaio.

Il 25enne era ancora seduto sul sedile anteriore, al lato del passeggero, e stata rovistando all’interno del vano portaoggetti. Per lui è scattata una denuncia a piede libero per tentato furto e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzicato a rubare nell'auto si giustifica con gli agenti: "Lo sportello era aperto"

LeccePrima è in caricamento