Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Via Paisiello

Coltello puntato, malvivente rapina l'auto a una donna in pieno centro

Il fatto nella tarda serata di ieri in via Paisiello. Il soggetto calzava una felpa con cappuccio e aveva la barba incolta. Ha sottratto una Fiat Stilo. Sul posto le volanti di polizia

Foto di repertorio.

LECCE – L’episodio in sé non è il peggiore mai capitato, se visto in senso oggettivo e non dalla prospettiva della vittima, che sarà rimasta senz’altro sotto choc. Il problema è che si somma a una serie di altri casi di microcriminalità che si ultimamente si stanno avvicendando a Lecce con una frequenza preoccupante.

Intorno alle 22 di ieri, infatti, un malvivente (probabilmente uno sbandato) non ha esitato a minacciare una donna con un coltello e poi a spingerla con rudezza, pur di impadronirsi della sua autovettura. Una Fiat Stilo di modello peraltro piuttosto vetusto.

Il fatto è successo in via Paisiello, quindi in pieno centro e in una zona piuttosto frequentata per la presenza di ristoranti e perché confluenza verso viale Otranto, dove si snoda il traffico diretto a quell’ora soprattutto verso i locali del centro.

La vittima ha potuto ben poco di fronte all’energumeno. Stava aprendo lo sportello, quando all’improvviso da un fila di auto in sosta, è spuntato quell’inquietante figuro: una trentina d’anni, cappuccio di una felpa nera calato sulla testa per rendere meno visibili i lineamenti, barba incolta.

Davanti al coltello puntato verso la gola, la donna non ha potuto fare altro che cedere alla richiesta. E così, il rapinatore è salito in auto ed è subito fuggito, portando via la borsa della vittima che era già stata adagiata sul sedile. Dentro c’erano cellulare, documenti personali e denaro da quantificare. 

La donna non ha riportato ferite ed ha chiesto aiuto ad alcuni passanti arrivati negli attimi successivi, che hanno chiamato il 113. Sul posto le volanti di polizia hanno raccolto le prime indicazioni e avviato le ricerche, purtroppo invano.

Qualche ora prima si era verificata un’altra rapina, più “ordinaria”, al distributore di carburanti ex Agip di viale della Libertà, messa a segno da due soggetti armati di pistola e fuggiti in scooter. Mentre nei giorni precedenti vi sono stati, come ben risaputo, vari scippi, fenomeno che nemmeno dopo diversi arresti sembra essersi realmente bloccato.

Per non dimenticare la Mercedes rubata da un malvivente che è andato a schiantarsi qualche ora dopo addosso a un’auto in sosta, danneggiando anche il muro di cinta di una villetta in periferia, e i tanti furti in generale di automobili e soprattutto di scooter. In quest’ultimo caso, un vero e proprio assalto che le forze dell’ordine tengono ben presente, perché probabilmente è in pieno fermento un mercato parallelo dei pezzi di ricambio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltello puntato, malvivente rapina l'auto a una donna in pieno centro

LeccePrima è in caricamento