Pasqua e Pasquetta al mare o in campagna? Il grande fratello vi osserva...

Gitanti avvisati: la polizia locale lancerà il drone per snidare gli eventuali trasgressori. Intanto, oggi sei sanzioni elevate

LECCE – Voglia di festeggiare? Pasqua e Pasquetta sono fin troppo vicine e non volete rinunciare alla scampagnata con bimbi, cani e magari, coronavirus inconsapevolmente al seguito? Attenzione. Il grande fratello vi osserva. Dall’alto dei cieli. Con un drone. Come dire: gitante avvisato…

Tutto previsto, ovviamente. Siccome sono in troppi coloro che hanno preso con leggerezza le misure anti-covid e la gita fuori porta pasquale (e puru pe lu Riu, sia bbu cretiti) può essere una tentazione troppo forte, nel prossimo fine settimana la polizia locale farà alzare in volo, sul litorale e sulle zone di campagna, il drone in dotazione alla protezione civile comunale. Che dovrà stanare chi si muoverà... con gli stanati te pasta e lu mieru

Il mezzo aereo a pilotaggio remoto, che ha un’autonomia di circa mezzora, avvisano dal comando di viale Rossini, è in grado di sorvolare un’area fino a 6 chilometri di distanza dalla postazione dei due piloti che hanno recentemente conseguito la qualifica Enac. Insomma, meglio rispettare le regole. Non fosse altro perché di mezzo ne va la salute di tutti e non solo le vostre tasche.

image2 (1)-3

Intanto, anche oggi è proseguita la consueta attività di verifica sugli spostamenti. Diversi i posti di controllo lungo i viali della circonvallazione, sulla provinciale 364 Lecce-San Cataldo, sul lungomare Vespucci (cioè, proprio nella marina) e nella vicina Torre Chianca.  Gli agenti hanno acquisito, in tutto, 162 autocertificazioni. La sanzione è scattata in sei casi. Gli spostamenti non erano adeguatamente giustificati.

Multati, dunque, una coppia di conviventi fermata in via Colonnello Costadura, un uomo residente a Monteroni di Lecce, bloccato al posto di controllo di piazza Italia (sosteneva di aver svolto un’operazione bancomat senza poter esibire documentazione), tre uomini fermati, rispettivamente, a bordo di un ciclomotore in viale Calasso, in viale Leopardi e in viale Ugo Foscolo, che non hanno fornito una motivazione plausibile allo spostamento. In giornata sono state controllate anche 25 attività commerciali aperte. Sono risultate tutte in regola con l’applicazione delle misure di distanziamento sociale e la pubblicità dei prezzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento